newsletter_sulla_zona5_v1800_i.jpg

Resoconto del Consiglio di Zona 5

BeN-C400D_20061101_00295-480.JPG (55367 byte)

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 11 giugno 2009 

   

 

orario di convocazione: 18.30

inizio formale effettivo alle ore: 18.45

 

 

 

Appello: 27 presenti: 13 su 16 del centrosinistra / 14 su 25 del centrodestra

[altri consiglieri arrivano poi nel corso della serata]

 

 

Il Presidente del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori:

Sarina (LN), Gambuto (FI), Garufi (PRC)

 

 

 

 

 

1 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

Vengono tacitamente approvati i Verbali:

n° 97 del 28.05.2009

Si astengono i seguenti consiglieri: Gandolfi, Muzzana, Brusatori, Angiulli, Esposto

 

 

 

 

 

2 - Comunicazioni dei Consiglieri:

[Mozioni e interrogazioni da parte dei Consiglieri di Zona ai sensi dell’articolo 11 del Regolamento sul Decentramento e degli articoli 11, 12, 13 del Regolamento Interno]:

 

Gambuto (FI):

chiede tempistica di attuazione relativa a una risposta che ha ricevuto dall’assessore.

 

Repossi (V):

ieri il Ministero del Tesoro ha bocciato 35 punti del piano sul nucleare perché è antieconomico. Troppo tempo prima di avere energia prodotta. Invita la Commissione ambiente a trattare il tema con un e

 

Gandolfi (IdV):

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “Via G. Sanvenero Rosselli: cartelli di divieto di sosta non rispettati. Richiesta di trattazione della problematica in una seduta della Commissione Urbanistica e T.T.V. della Zona 5

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “Problematiche legate alla sicurezza del sottopasso di piazza Maggi

 

Muzzana (PD):

non sta ricevendo le convocazioni alle commissioni. Se arrivano è solo in ritardo.

Chiede notizie sulle intitolazioni del parco Chiesa Rossa.

 

De Allegri (SD):

chiede minuto di silenzio per commemorare anniversario della morte di Ambrosoli.

 

Angiulli (PS):

anche lui ha avuto problemi con la convocazione delle commissioni. A lui basta una telefonata.

 

 

 

1 minuto di silenzio in memoria di Ambrosoli

 

 

 

 

 

3 - Comunicazioni del Presidente:

1)    Ha avuto incontro con vicesindaco sul tema della sicurezza;

2)    informa sulle riunioni ed eventi a cui ha preso parte

 

 

 

 

PROPOSTE DELLE COMMISSIONI CONGIUNTE:  SANITÀ E ANZIANI - POLO MULTIFUNZIONALE ZONALE

 

4 - Iniziative estive presso i CAM Zonali: il Presidente della Commissione, D’Ambrosio (AN), illustra il punto.

Alla Cooperativa Mimosa International Horizon:

-      3.200 euro per serie di eventi “Estate insieme” presso i CAM periodo luglio/settembre

-      800 euro per copertura spese SIAE

Stanziata una spesa massima di 4.000,00 euro IVA compresa di fondi MAAP

-      2.200 euro a carico della Commissione Sanità

-      1.800 euro a carico della Presidenza

La Commissione in data 03.06.2009 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

come è stato spiegato in sede di Commissione, il Presidente di questa Associazione non ricopre  più il ruolo di Coordinatore dei CAM di Zona, quindi viene finalmente risolta quella situazione che in passato aveva creato molte perplessità circa la scarsa opportunità di una simile commistione di ruoli. Risolto quel problema, rimane il giudizio positivo circa il contenuto dell’iniziativa che viene a costare per altro molto meno di quanto era costata lo scorso anno. Un risparmio che ci fa piacere, ma che ci impone di chiedere che venga garantita la medesima qualità dello scorso anno, come ci è stato garantito in Commissione. Sorge spontanea la domanda su come mai lo scorso anno sia costata circa il doppio, se l’iniziativa è la stessa e la qualità la medesima.

Siamo comunque contenti di questo risparmio e dei contenuti dell’iniziativa.

Il gruppo dell’Italia dei Valori voterà a favore. 

 

Pavoni (PD):

sottolinea alcune criticità nella delibera. Bisogna verificare le aperture dei CAM nel periodo estivo altrimenti gli aspetti positivi dell’iniziativa vengono meno. Gli elementi di qualità andrebbero sottolineati in delibera. Il parere è comunque favorevole, ma vorrebbe maggiori dettagli sulla qualità dell’iniziativa in delibera.

 

Mondi (FI) Pres. Comm. (replica):

sottolinea che in delibera ci sono alcune specificazioni sui tempi di apertura dei CAM.

È normale che i dettagli non vengano inseriti in delibera.

 

Repossi (V):

anche lui condivide che venga fatta in più CAM. In futuro però sarebbe opportuno che non fosse sempre la stessa Associazione che fa l’iniziativa.

 

Angiulli (PS):

si lamenta per l’impostazione della delibera.

 

 

D’Ambrosio (AN) Pres. Comm. (replica):

si dice dispiaciuta per gli inconvenienti della dicitura nell’ordine del giorno. È evidente che essendo iniziative estive si fanno quando i CAM non hanno i normali corsi.

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Angiulli (PS):

si astiene

 

 

Si vota:

24  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, V, Pavoni Lombardelli (PD)

1  Contrari:  SD

7  Astenuti:  PRC, PS, Esposto Decensi Fumagalli (PD)

APPROVATA

 

 

 

 

 

5 - Concessione in uso CAM STADERA  Associazione “Fare Assieme”: il Presidente della Commissione, D’Ambrosio (AN), illustra il punto.

Gruppo di mutuo aiuto presso CAM Stadera per familiari con persone con problemi di salute mentale. Periodo settembre/dicembre, pomeriggi di giovedì dalle 16.00 alle 19.00.

La Commissione in data 03.06.2009 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

iniziativa condivisa da subito per i contenuti di mutuo aiuto che fornisce ai familiari con persone con problemi di salute mentale. Su iniziative di questo tipo auspico non vi siano mai divisioni tra le diverse parti politiche e prevalga sempre il buon senso e gli interessi dei cittadini.

Il gruppo dell’Italia dei Valori conferma il parere favorevole espresso in Commissione.

 

 

Si vota:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, V, PRC, PD, SD, PS

0  Contrari: 

1  Astenuti:  Fumagalli (PD)

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLE COMMISSIONI CONGIUNTE:  SANITÀ E ANZIANI - PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE FEMMINILI

 

6 - Ciclo conferenze sul tema: “Problematiche femminili”. - Immediatamente eseguibile: il Presidente della Commissione, D’Ambrosio (AN), illustra il punto.

Iniziativa proposta dallo SAMI Rosa. Ciclo di 4 conferenze presso i CAM nel periodo giugno/settembre.

Stanziata una spesa massima di 500,00 euro IVA esente di fondi MAAP

-      500 euro a carico della Commissione Sanità

-      0 euro a carico della Commissione Pari Opportunità

La Commissione in data 24.04.2009 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

iniziativa interessante e condivisa rivolta alle problematiche femminili. Mi domando solo la ragione per cui si è atteso tanto a portarla in delibera in Consiglio, visto che la seduta congiunta delle Commissioni si è svolta il 24 aprile.

Il gruppo dell’Italia dei Valori voterà a favore. 

 

 

Si vota:

24  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, PRC, V, Pavoni (PD)

0  Contrari: 

5  Astenuti:  SD, PD, PS

APPROVATA

 

 

 

 

Sospensione per riunione di minoranza dalle 19.23 alle 19.33

 

Sospensione per riunione di capigruppo dalle 19.35 alle 20.08

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE  COMMERCIO, ARTIGIANATO E SICUREZZA

 

7 - Parere per soppressioni mercato di Via Bordighera: il Presidente della Commissione, Sarina (LN), illustra il punto.

La Commissione in data 09.06.2009 ha espresso PARERE NEGATIVO ALLO SPOSTAMENTO

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

un mercato settimanale scoperto per esistere deve svolgere e garantire un servizio reale. La presenza di soli 6 banchi su 66 assegnati è troppo scarsa.

Non credo tuttavia che la soppressione del mercato sia la scelta giusta, credo invece che come C.d.Z. 5 dobbiamo chiedere di valorizzare quel mercato incrementando i banchi attraverso un nuovo bando di assegnazione degli spazi.

Condivido pertanto il parere negativo espresso dalla Commissione, ma chiedo che alla delibera e al parere negativo venga aggiunta la richiesta di effettuare un bando per assegnare nuovamente quegli spazi a chi ha un reale interesse per garantire il servizio ai cittadini.

 

Gambuto (FI):

questo mercatino fa parte del quartiere e offre un servizio a domicilio ad alcuni anziani. Non danno fastidio a nessuno. Condivide la proposta di Gandolfi di aumentare il numero di bancarelle.

 

Garufi (PRC):

i commercianti devo vendere, ma se questi non vanno devono essere sostituiti. Quelli che hanno il posto a quel mercato vanno in un altro mercato? Ritiene saggia la proposta di Gandolfi di riassegnare i posti di ch non ci va.

 

Caime (FI):

apprezza il lavoro di Sarina, ma questa sera non condivide la posizione. Se sono stati assegnati 66 posti e si presentano solo in 6 e non si presentano neppure gli spuntisti vuol dire che quel mercato è morto. Di solito nei mercati c’è una fila di spuntisti e abusivi che attendono di trovare uno spazio libero. Quel mercato è morto. Lo vogliamo resuscitare? La vecchietta può farsi portare la spesa in casa dal supermercato. Questa è la sua convinzione e si asterrà.

 

Repossi (V):

noi abbiamo il dovere di garantire la presenza di alcune bancarelle. È contrario alla soppressione del mercato. Più che un mercato gli basterebbe anche un presidio.

 

Zolla (AN):

ha un’idea sociale su questi argomenti. L’esistenza di un mercato è un servizio a favore della cittadinanza. Credo si debba fare di tutto per rilanciare il mercato e dargli la numerazione di bancarelle come era stato stabilito in origine. Dovremmo fare a gara per dare idee per rilanciare il mercato. Propone che il mercato nella bella stagione venga spostato in fascia oraria pomeridiana e serale, come incentivo a stimolare una diversa utenza.

 

Angiulli (PS):

condivide l’impostazione emersa in commissione di dare parere contrario alla soppressione del mercato.

 

Croce (PRC):

ci sono operatori che si accaparrano più spazi e poi scelgono quelli in cui andare. Se qualcuno ancora ha dei banchi vuol dire che qualche utilità ne hanno. Favorevole a dare le licenza a commercianti che hanno esigenze minori rispetto ai grossi commercianti. Togliamola a chi non ci va e diamo lo spazio a chi ci andrebbe. La proposta di riassegnare gli spazi è giusta come pure quella di sperimentare fasce orarie diverse.

 

Lombardelli (PD):

quando arrivano questo tipo di richieste e diamo risposte secondo coscienza. Poi però quando facciamo noi delle proposte non riceviamo alcuna risposta dal settore competente. Ci consultano solo su posizioni critiche da assumere, mentre in altre occasioni fanno quello che vogliono. Evidentemente in quel luogo sussiste un problema e la situazione attuale non può essere considerato un mercato. È convinto che quelli che non vanno lì sono in altri posti più redditizi. Riassegnamo i posti dandoli a chi ha meno opportunità e andrebbe anche in quel luogo. Non basta dire no alla soppressione.

 

Bramati (FI):

leggendo gli atti del comune e chiede se sapeva cosa era stato fatto nei confronti dei 60 che non si presentano ormai da tempo.

Propone di rafforzare il parere negativo con alcune proposte per rivitalizzare il mercato.

 

Sarina (LN) Pres. Comm. (replica):

nell’atto si cita una proposta che il comune ha fatto ai 6 superstiti di spostarli in un altro mercato e la loro disponibilità.

Evidentemente altri mercati sono più appetibili e quindi nessuno ha reclamato gli spazi vacanti di questo mercato. Ribadisce però che dobbiamo cercare di rivalutarlo. Per quanto riguarda le osservazioni e le proposte, eviterebbe di metterlo in questo documento, tanto ci chiameranno loro quando vedranno il parere negativo.

 

 

Si vota in base al parere negativo:

26  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, PD, SD, PRC, PS, V, IdV

0  Contrari: 

2  Astenuti:  Decensi Esposto (PD)

APPROVATO IL PARERE NEGATIVO ALLO SPOSTAMENTO

 

 

 

 

 

8 - Iniziativa per Festa in Viale Bligny: il Presidente della Commissione, Sarina (LN), illustra il punto.

Associazione “Milano Si! Città Viva” propone iniziativa “incontriamoci in piazza” per sensibilizzare al problema della droga durante la festa di viale Bligny del 14 giugno.

Stanziata una spesa massima di 2.000,00 euro IVA compresa di contributi

-      1.000 euro a carico della Commissione Commercio

-      1.000 euro a carico della Presidenza

La Commissione in data 09.06.2009 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

Ritengo positivo che l’Associazione “Milano Si! Città Viva” abbia pensato a una iniziativa socio ricreativa e culturale sul tema della droga. Mi pare doveroso da parte del C.d.Z. 5 dare un contributo concreto affinché si possa sensibilizzare la cittadinanza su una tematica così delicata ed importante.

Il gruppo dell’Italia dei Valori voterà a favore. 

 

Garufi (PRC):

anche lui ha parere favorevole. Sottolinea che dietro all’iniziativa c’è don Gelmini, personaggio discusso, ma l’iniziativa va bene.

 

Repossi (V):

non è in sé don Gelmini, ma è aperto un dibattito sulle diverse modalità di intervento sul tema della droga. Il discorso della droga è molto complesso e non lo si può banalizzare o semplificare.

 

Esposto (PD):

l’iniziativa in sé è condivisa. Purtroppo non si va nel luogo dove la droga viene assunta. Al torneo di calcio contro la droga è bene che ci vada chi ha avuto un problema con la droga e non solo chi ama giocare a calcio.

 

 

Sarina (LN) Pres. Comm. (replica):

è evidente che un simile argomento non si esaurisce con questo evento. Triste che se non viene una associazione a proporcelo non sempre ci si pensa. Contento di aver avuto la possibilità di dare un contributo.

 

 

Si vota:

25  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, PD, SD, PRC, PS, V, IdV

0  Contrari: 

1  Astenuti:  Esposto (PD)

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE  VERDE, ARREDO URBANO, PROMOZIONE ZONALE E AMBIENTE

 

9 - Problematiche aree verdi Via Comisso/Campazzino/Coari: il Presidente della Commissione, Scuglia (AN), illustra il punto.

Propone però di correggere e cambiare il punto b1 precisando meglio il concetto.

La Commissione in data 03.06.2009 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

la mozione nasce dalla delusione dei cittadini circa la discrepanza tra quanto chiesto in una precedente mozione approvata e deliberata da questo C.d.Z. 5 e i risultati prodotti in termini di risposta da parte degli assessori competenti. Tuttavia non trovo in nessuna parte del testo qualcosa che ricordi almeno che il C.d.Z. 5 aveva già fatto analoghe richieste in passato che non ha visto attuate. Chiedo che almeno si inserisca in premessa che il C.d.Z. 5 il 19 luglio 2007 aveva già deliberato in passato analoghe richieste sulle aree in oggetto e che ripropone tali richieste per sollecitarne una reale attuazione.

Presenta un emendamento: dopo “PREMESSO” aggiungere “che il C.d.Z. 5 ha già votato una mozione sulle problematiche dei giardini di via Coari nella seduta del 19 luglio 2009

 

Pavoni (PD):

[??]

 

Esposto (PD):

su alcune questioni le risposte sono state date e andrebbero contestate.

 

Zucco (FI):

quando si recinta un’area pubblica impedendone l’utilizzo da parte dei cittadini a causa di un uso scorretto da parte di alcuni è una soluzione estrema. Chiede di aggiungere che la recinzione è una soluzione estrema vista la non efficacia di altre misure adottate.

 

Esposto (PD):

non gli piacciono alcune delle definizioni adottate nel testo. Chi fa schiamazzi può essere fastidiose ma non moleste. Non condivide anche altri punti e quindi si asterrà.

 

Repossi (V):

ha due figli che giocano a pallone. Non possiamo impedire tutte le attività ricreative. Dobbiamo dare gli spazi per andare a giocare e fare attività aggregative. Non possiamo solo impedire tutto. Non diamo retta solo agli anziani che si lamentano dei giovani.

 

Zolla (AN):

condivide il testo preparato dal presidente di commissione. Stiamo parlando di un’area come quella di via Comisso in cui l’amministrazione ha investito dei soldi. Favorevole che Milano non sia una città dormitorio, ma bisogna conciliare il diritto al divertimento con quello al riposo.

 

Sarina (LN):

come ha ricordato Gandolfi è stata già fatta una delibera nel luglio 2007 e se ne era occupata la sua commissione. Viene ripreso quello che già avevamo deliberato in quell’occasione. All’interno di quell’area c’è anche il CAM Verro che è bersagliato da atti vandalici.

 

Esposto (PD):

chiede il rinvio in commissione della mozione.

 

Scuglia (AN) Pres. Comm. (replica):

accoglie l’emendamento di Gandolfi che condivide.

No al rinvio in commissione dove l’abbiamo già trattata.

Sulla contestazione ad alcuni termini magari un po’ bucolici. Qui quello che conta non sono i termini ma i contenuti. Togliamo pure il termine “abbeveraggio”.

 

 

Si vota:

16  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV

0  Contrari: 

5  Astenuti:  PD, SD, V

APPROVATA

 

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.21 circa dichiara chiuso il C.d.Z. 5 per esaurimento del tempo. I punti rimasti verranno trattati in testa al prossimo ordine del giorno del C.d.Z. 5.

 

-----------------------------------

 

N.B.: qui di seguito riporto la corrispondenza delle sigle abbreviate con il corrispondente partito:

 

FI – Forza Italia

AN – Alleanza Nazionale

UDC – Unione Democratica Cristiana

LN – Lega Nord  

D - Gruppo misto "Destra"

PD – Partito Democratico  

SD - Sinistra Democratica per il Socialismo Europeo

PRC – Rifondazione Comunista

V – Verdi

PS – Partito Socialista

IdV – Di Pietro Italia dei Valori

 

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail