NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 26 novembre 2007 

 

orario di convocazione: 18.30

inizio formale effettivo alle ore: 19.11

 

[prima dell’inizio si svolge una riunione dei capigruppo convocata dal Presidente del C.d.Z. 5]

 

 

 

 

Appello: 35 presenti: 13 su 16 del centrosinistra / 22 su 25 del centrodestra

[altri consiglieri arrivano poi nel corso della serata]

 

 

 

Presidente C.d.Z. 5:

per un errore in questo ordine del giorno non è previsto lo spazio delle comunicazioni  interventi dei consiglieri. Per compensare all’errore, se qualcuno ha da presentare qualcosa concede comunque uno spazio iniziale per intervenire.

 

 

 

Baroncini (FI):

Chiede un minuto di silenzio per caduto in Afganistan.

 

1 minuto di silenzio

 

 

Mondi (FI):

- presenta uno SCRITTO avente per oggetto “Interrogazione di Soncini e altri sugli incarichi dei CAM

 

Brusatori (LUDF):

- presenta una MOZIONE avente per oggetto “Inceneritori in Zona 5

chiede un minuto di silenzio anche per i morti sul lavoro tutti i giorni

 

Presidente C.d.Z. 5:

durante il 25 aprile aveva ricordato anche lui le morti bianche

 

Gandolfi (IdV):

- presenta una Richiesta di C.d.Z. 5 straordinario sugli “Inceneritori in Zona 5”, stiamo ultimando la raccolta delle 14 firme necessarie e poi la consegneremo. La richiesta viene sottoscritta da tutti i consiglieri di centrosinistra presenti: UPD, PRC, SD, LUDF, RP, IdV (13 firme) e anche da LN e UDC (3 firme).

 

 

 

Il Presidente del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori:

D’Ambrosio (AN), Crupi (FI), Garufi (PRC)

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE SANITÁ E ANZIANI 

 

1 - Festa Pomeridiana di Fine anno con ballo per gli anziani presso la Bocciofila di Via dei Missaglia – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, D’Ambrosio (AN), illustra il punto.

Evento “Festa di fine anno per gli anziani della Zona 5” proposto dalla Compagnia Teatrale NUOVE IDEE da effettuarsi presso la bocciofila per ballo pomeridiano con musicisti e momenti di cabaret in milanese da effettuarsi il 28 dicembre, dalle 15.00 alle 18.30. Capienza massima 300 persone. Ingresso gratuito.

Stanziata una spesa massima di 3.100,00 euro IVA compresa di fondi MAAP

La Commissione in data 16.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

chiede spiegazione su due discrepanze tra quanto scritto nella proposta di delibera rispetto a quanto detto in Commissione: 1) la cifra approvata in Commissione era di 3.150 euro mentre in delibera è riportato 3.100 euro: che fine hanno fatto quei 50 euro? 2) in Commissione si era detto che l’evento sarebbe stato fatto dalle 15.00 alle 18.30, mentre in delibera si dice che si conclude alle ore 18.00, come mai?

Per il resto è iniziativa condivisibile purché sia garantita la gratuità dell’ingresso, cosa che è stata detta e garantita in sede di Commissione ma che non ritrova in delibera. Chiede che venga specificato anche in delibera. 

Auspica vi siano dei chiarimenti su questi aspetti. Per il resto l’iniziativa se gratuita è condivisibile.

 

Fumagalli (UPD):

lui non condivide perché gli pare che in Commissione la Presidente si è trovata con dei soldi che non pensava di avere e ha improvvisato l’iniziativa. Per aggregare gli anziani ci vorrebbero dei pulmini. Tanto valeva spendere i soldi per iniziative di feste nei CAM.

Per questo non si sente di votarla.

 

D’Ambrosio (AN) Pres. Comm. (replica):

in effetti il residuo della sua Commissione che si è ritrovata a sorpresa è 3.150, ma l’iniziativa è stata protocollata da sempre con 3.100. L’orario lo nota anche le adesso, non sa se frutto di accordi con la bocciofila. Non sa fornire dei chiarimenti.

Nei CAM vi sono comunque una serie di iniziative programmate.

Accoglie la richiesta di inserire la gratuità in delibera.

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Brusatori (LUDF):

voterà a favore. Ricorda che ora avremo anche il Teatro Ringhiera.

 

Gandolfi (IdV):

essendo stati chiariti i punti e accolta la richiesta, il gruppo Di Pietro Italia dei Valori conferma che voterà a favore

 

Si vota:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, SD, PRC, LUDF, RP

0  Contrari: 

7  Astenuti:  UPD

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE EDUCAZIONE 

 

2 - Contributo a Progetti di  screening sui disturbi comportamentali e dell’apprendimento ed interventi di aiuto allo studio finalizzati al contenimento della dispersione scolastica – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, Bramati (FI), illustra il punto.

Progetto di screening sui disturbi comportamentali e dell’apprendimento con interventi di aiuto allo studio finalizzati al contenimento del fenomeno della dispersione scolastica.

Stanziata una spesa massima di 7.100,00 euro IVA compresa di contributi di cui:

2.100,00 euro alla Associazione ANGELA GIORGETTI onlus

5.000,00 euro alla Associazione UN NAVIGLIO PER I MINORI onlus

La Commissione in data 21.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

il progetto è interessante e estremamente utile. Soldi spesi bene. Questi, come quello già approvato della Scuola Popolare di padre Eugenio, sono tutti modi diversi per cercare di dare una risposta concreta alle problematiche della scuola e dei ragazzi più difficili. Parere favorevole in entrambe i casi, come già espresso in Commissione.

 

Berdot (SD):

non era in Commissione, ma ha letto il progetto. Gli pare interessante anche se si chiede dopo lo screening cosa succede. Vorrebbe anche un momento di risposta ai problemi. Chiede chiarimenti se è previsto.

 

Brusatori (LUDF):

valuta l’iniziativa come di emergenza. Toccherebbe alla scuola al suo interno rispondere a queste esigenze. Qui invece si esterna lizza sempre tutto.

 

Decensi (UPD):

in questa scuola i problemi ci sono e quindi è favorevole all’iniziativa.

 

Garufi (PRC):

sempre a favore sul recupero dei ragazzi nelle scuole, ma condivide il discorso di Brusatori. Critica lo Stato che da pochi fondi alle scuole pubbliche per poi dare risorse all’esterno. favorevole all’iniziativa.

 

Angiulli (RP):

la dispersione scolastica c’è sempre stata in zona. Prima era provveditorato agli studi che se ne occupava, ma oggi alcune istituzioni sono state smantellate. Ben venga questa iniziativa.

 

Zucco (FI):

di solito non fa interventi politici in quanto ritiene che questa struttura sia fatta principalmente per questioni di tipo amministrativo. Non condivide le preoccupazioni e le perplessità nel delegare ad esterni alcune funzioni. Esprime dissenso nel voler per forza insistere sul portare avanti solo all’interno delle istituzioni le questioni. Il fatto che la società esprima una risposta a un problema esistente lo ritiene un valore aggiunto e non un limite. Non necessariamente la risposta deve sempre venire dal pubblico.

 

Zolla (AN):

alcuni interventi sfiorano il delirio. Non a fare logiche classiste su problemi giovanili. Introdurre un tema come la dispersione scolastica è di grande importanza e positivo che il C.d.Z. 5 se ne occupi anche come prevenzione alla criminalità. Non è una soluzione definitiva, ma una risposta importante. Non ci deve essere divisione politica su questo tema. Il gruppo di AN voterà a favore.

 

Croce (PRC):

non ha capito l’intervento di Zucco. Ben vengano queste iniziative. Rimane comunque un dovere dello Stato garantire il livello massimo possibile alla scuola. Se il livello garantito fosse più alto ci sarebbe meno bisogno di iniziative dall’esterno. Anche con i fondi per il Diritto allo Studio si discute di come gestire i problemi nelle scuole. Comunque è favorevole a queste iniziative.

 

Scuglia (AN):

si compiace del confronto civile che si sta tenendo in aula. Non vorrebbe che limiti aprioristici limitino la possibilità di aiuti dall’esterno.

 

Fumagalli (UPD):

la sussidiarietà va vista nel contesto su cui si discute. L’Associazione Giorgetti è 20 anni che opera bene sul territorio. Giusto aiutarla.

 

Bramati (FI) Pres. Comm. (replica):

queste due iniziative rientrano in un percorso che come Commissione vorrebbe portare avanti. Ha voluto portare queste due iniziative che ampliano il campo degli interventi possibili. In questo caso gli interventi avvengono all’interno della scuola. Gli interessa lanciare il tema per comprendere che tipo di problematica esiste in zona. Finalizzato ad arrivare ad un momento condiviso su questa tematica per fare emergere le risposte positive che ci sono sul territorio.

Esiste una fase B del progetto. In questo caso si interviene sulla scuola dell’infanzia in un plesso con un test per capire l’entità del problema.  

Vero, lavoriamo su un’emergenza. Come accade su molte altre questioni.

Non entra nel merito tra scuola pubblica e privata e il discorso sulla sussidiarietà. Lo Stato deve dare la massima istruzione possibile, ma la prima educazione è nella famiglia.

 

 

Si vota:

36  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, UPD, SD, PRC, IdV, LUDF, RP

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 20.01 circa, essendo esauriti i punti all’ordine del giorno, dichiara chiuso il C.d.Z. 5.

 

 

-----------------------------------

 

N.B.: qui di seguito riporto la corrispondenza delle sigle abbreviate con il corrispondente partito:

 

FI – Forza Italia

AN – Alleanza Nazionale

UDC – Unione Democratica Cristiana

LN – Lega Nord

UPD – Ulivo per il Partito Democratico  

SD - Sinistra Democratica per il Socialismo Europeo

PRC – Rifondazione Comunista

LUDF – Lista Uniti con Dario Fo

V – Verdi

RP – Rosa nel Pugno

IdV – Di Pietro Italia dei Valori

 

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail