NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 19 novembre 2007 

 

orario di convocazione: 18.30

inizio formale effettivo alle ore: 18.37

 

 

 

Appello: ?? presenti: ?? su 16 del centrosinistra / ?? su 25 del centrodestra

[altri consiglieri arrivano poi nel corso della serata]

 

 

Il Presidente del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori:

Italiano (AN), Gambuto (FI), Garufi (PRC)

 

 

 

Punti rimasti da o.d.g. del C.d.Z. 5 del 15.11.2007

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE EDUCAZIONE, SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA

 

7 – Indirizzi per l’assegnazione di contributi da erogare a favore di Associazioni senza fini di lucro che svolgono nel territorio della Zona 5 attività di orientamento musicale di tipo continuativo a favore di ragazzi in età scolare, anno 2007 – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, Bramati (FI), illustra il punto che è suddiviso nelle seguenti iniziative:

Importo complessivo di 15.000,00 euro IVA compresa e erogazione massima prevista per ciascun partecipante di 3.000,00 euro, comunque non superiore all’80% delle spese complessive previste.

La Commissione in data 12.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

l’argomento è stato trattato nella Commissione congiunta Educazione e Cultura del 12.11.2007. Perché nella proposta di delibera c’è solo la Commissione Educazione?

In Commissione mi pareva si fosse parlato anche di un tetto massimo per ogni singola erogazione, ma nel Bando non ne trovo traccia. Non troverebbe giusto che tutti i 15.000 euro andassero ad una sola associazione. Presenta un emendamento: tetto massimo di 3.000 euro per singola associazione.

Lo scopo è condivisibile ma ci pare che sia stato deciso con troppa fretta e insufficiente approfondimento in Commissione. La Commissione Sport sta portando avanti un Bando analogo, ma ha un percorso di approfondimento ben diverso, si è fatta una prima riunione con le associazioni che hanno avuto modo di fare le loro osservazioni e dare utili suggerimenti e sull’argomento è prevista una seconda seduta di Commissione di ben due ore.

Confermiamo la nostra perplessità su questo Bando e ci asterremo.

 

Lombardelli (UPD):

delibera analoga in Commissione Sport in cui ha sollevato delle questioni. Non viene detto quali i punteggi assegnati. Questo Bando andrebbe approfondito maggiormente. Dobbiamo con quali criteri e meccanismi vengono assegnati i fondi. Qui è tutto superficiale.

 

Berdot (SD):

discussione simile l’abbiamo fatta nello Sport. Qui mancano un po’ di cose. Chi attribuisce cosa e a chi. Non si specificano le percentuali delle varie voci. Problema quantità non ben definita e lo stesso per le qualità. Presenta tre emendamenti.

 

Brusatori (LUDF):

capisce che ci sono dei fondi che vogliono smaltire di corsa. Ma era meglio ragionarci sopra durante l’anno. Non sono pochi e sarebbe giusto ragionarci su.

Sarebbe utile trovare il modo per usare questi fondi anche per la prima parte del prossimo anno. Con questi fondi si potrebbero fare cose molto più interessanti. 15.000 euro non possono assolutamente a una sola associazione, presenterà un emendamento perché siano assegnati ad almeno due associazioni.

 

Pavoni (UPD):

la delibera è intitolata “indirizzi” ma poi il contenuto è per fare un Bando. Nel bando dovrebbero esserci alcuni elementi che nella delibera però mancano.

Si atterrebbe ai primi due criteri, ma non al terzo che riguarda gli insegnanti. Chiede supplemento di analisi e attende le risposte del Presidente.

 

Garufi (PRC):

come può essere scritto che il bando deve durare 3 mesi del 2007 se non c’è il tempo sufficiente nel 2007.

 

Angiulli (RP):

sono 15.000 euro non possono essere dati solo a una associazione. Cerchiamo di aiutare più associazioni. Cerchiamo di fare equa distribuzione dei fondi.

 

Bramati (FI) Pres. Comm. (replica):

tempi di tre mesi: un Bando come questo non va per iniziative da realizzare ma per sostenere iniziative già esistenti. No a inventare un corso per prendere i soldi. Diamo i soldi con chi già sta lavorando.

Condivide preoccupazione sull’asso pigliatutto. Possiamo formulare un tetto massimo per singola iniziativa, magari di 5.000 euro, così possono essere tre.

Su emendamenti di Berdot, può condividere eliminare la quantità. Non condivide invece la proposta sui docenti di Pavoni. Chi ha dei titoli è giusto che valgano.

Sulla questione dei bilanci condivide osservazioni fatte da Esposto in Commissione, ma non possiamo farci nulla.

Sulla programmazione ci si può lavorare su. Però difficile programmare senza certezze di fondi.

Chi decide che cosa? Vige la Legge Bassanini per gli indirizzi alla parte politica e esecuzione della parte amministrativa. Per questo non specificato nel bando i dettagli dei punteggi. Se vogliamo possiamo stabilire un ordine in delibera, ma più di tanto non possiamo entrare nel merito.

Ha dato copia del Bando lasciando 15 giorni per pensarci su prima della Commissione. In Commissione emersi pochi interventi. Condivide che nella Sport ci sono stati molti interventi. A lui deve stare alla sua in cui non erano state fatte osservazioni di merito.

 

Berdot (SD):

potremmo definire almeno le percentuali di punteggio. Così i criteri li stabiliamo noi. Che competenza ha un amministrativo nel giudicare la qualità musicale?

 

Presidente del C.d.Z. 5:

ci sono alcuni emendamenti.

Emendamento Berdot 1: ok accolto

Emendamento Berdot 2: non accolto, lascerebbe i 16 anni. RITIRATO

Emendamento Berdot 3: prezzo calmierato sui costi. ok in linea di principio, ok accolto

Emendamento Brusatori 1: 5.000 euro come tetto massimo per singola associazione. ok accolto

Emendamento Gandolfi: 3.000 euro come tetto massimo per singola associazione. RITIRATO

Emendamento Brusatori 2: senza personale retribuito all’interno dell’associazione. Non accolto.

Emendamento Brusatori 3: cancellare il punto tre (docenti). Non accolto.

Quindi ne rimangono due da porre in discussione.

 

 

Emendamento Brusatori 2:

per inserire nel Bando la frase “senza personale retribuito all’interno dell’associazione”.

 

Dibattito per emendamento Brusatori 2:

 

Brusatori (LUDF):

il problema è di non dare soldi ad associazioni al cui interno ci sono persone stipendiate e non volontari. in molti casi sono solo attività imprenditoriali camuffate da volontariato. Bisogna trovare linea di confine tra volontariato e imprenditoria. Le seconde vanno escluse dai finanziamenti pubblici.

 

 

Si vota emendamento Brusatori 2:

8  Favorevoli:  LUDF, RP, PRC, LF, Fumagalli Lombardelli Muzzana (UPD)

21  Contrari:  FI, AN, UDC, LN

4  Astenuti:  V, IdV, SD, Pavoni (UPD)

RESPINTO

 

 

Emendamento Brusatori 3:

cancellare il punto tre (docenti).

 

Dibattito per emendamento Brusatori 3:

 

Brusatori (LUDF):

pensate a molti musicisti che non sono docenti.

 

 

Dichiarazioni di voto per emendamento Brusatori 3:

 

Fumagalli (UPD):

concorda con le osservazioni, ma è criterio necessario in un Bando. Vota contro.

 

 

Si vota emendamento Brusatori 3:

6  Favorevoli:  RP, LUDF, Esposto (LF), Lombardelli Muzzana Pavoni (UPD)

22  Contrari:  FI, AN, UDC, Fumagalli (UPD)

6  Astenuti:  LN, V, IdV, SD, PRC, Decensi (LF)

RESPINTO

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Lombardelli (UPD):

Vota contro.

 

Berdot (SD):

Si asterrà. Iniziativa condivisibile, ma toppi punti vaghi.

 

Gandolfi (IdV):

La questione che aveva posto è stata accolta. Voterà a favore.

 

Decensi (LF):

come si può valutare su questo Bando. È incompleto. Si astiene.

 

Pavoni (UPD):

si asterrà perché alcuni aspetti non sono stati chiariti. Ma chiede verifica poi al termine del Bando.

 

Brusatori (LUDF):

con questi soldi potevamo fare molte cose. Si asterrà.

 

Angiulli (RP):

anche lui voterà a favore perché ha accolto il senso della sua proposta. Però la Commissione Sport sta lavorando meglio.

 

Garufi (PRC):

si astiene. Non ha elementi sufficienti per votare a favore. Gli rimangono molti dubbi. Se i corsi sono già iniziati non hanno bisogno dei soldi per farli.

 

 

Si vota:

24  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, RP

2  Contrari:  Lombardelli Muzzana (UPD)

8  Astenuti:  LUDF, LF, PRC, V, SD, Fumagalli Pavoni (UPD)

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLE COMMISSIONI CONGIUNTE: CULTURA, MANIFESTAZIONI ED IDENTITÁ – EDUCAZIONE, SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA

 

8 – Iniziative musicali sul Natale da svolgersi nel mese di dicembre 2007 – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, Bramati (FI), illustra il punto.

- Concerto natalizio “in … canto natalizio” della Compagnia del Bel Canto da tenersi presso la Parrocchia S. Maria Liberatrice in via Solaroli 11 in data 23.12.2007 alle ore 21.00.

Stanziata una spesa massima di 2.800,00 euro IVA compresa

- Sacra rappresentazione “Segui la stella” della Associazione Archè da tenersi presso la Parrocchia Madonna di Fatima in via Chopin 1 in data 19.12.2007 alle ore 21.00.

Stanziata una spesa massima di 2.800,00 euro IVA compresa

- Concerto di musica sacra e poesie “Lombardia Festival” della Associazione  Pielle da tenersi presso la Parrocchia S. Maria Assunta in via Quintosole 40 in data da definirsi alle ore 21.00.

Stanziata una spesa massima di 2.800,00 euro IVA compresa

La Commissione in data 12.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gussoni (AN):

non parlerà della delibera. In questi mesi ci sono stati atteggiamenti diversi. Ultimamente l’opposizione sta intervenendo in gran misura, allungando i tempi dei Consigli, magari anche in contraddizione tra loro. Ovviamente ne hanno il diritto. Da questo momento i Presidenti di Commissione avranno a disposizione 5 secondi per dire cosa è la materia da trattare, poi durante il tempo del dibattito la maggioranza uscirà e rientrerà per il voto.

 

Gandolfi (IdV):

replica a Gussoni sottolineando che da parte del gruppo IdV non vi è stato alcun cambiamento: è sempre intervenuto nel merito delle delibere durante tutto il corso dell’anno. In questo periodo ci sono più interventi perché si stanno facendo molte delibere di spesa importanti ed è quindi naturale che tutti i consiglieri si sentano in dovere di fare il loro giusti rilievi nel merito.

Per quanto riguarda il punto in discussione, in Commissione le iniziative erano state votate separatamente e chiede anche in questo caso che si proceda con voto per punti separati.

In Commissione tutte le iniziative avevano avuto uno stanziamento di 2.800 euro IVA compresa, mentre la prima della proposta di delibera c’è scritto IVA esente. Chiede la correzione. Presenta un emendamento per correggere a delibera in tal senso.

Il mio gruppo voterà a favore di tutte e tre le iniziative perché in alcuni casi si svolgono in parti del territorio della nostra zona che abbiamo troppo spesso ignorato. Rileva tuttavia che c’è uno squilibrio nella tipologia di iniziative culturali che abbiamo deliberato quest’anno in favore delle iniziative a carattere musicale. Per il futuro sarebbe opportuno un maggiore equilibrio.

Qualcuno in Commissione aveva contestato il fatto che tutte queste iniziative si svolgono nelle parrocchie, ma in ciò non vi è alcun danno visto che le parrocchie sono ambiti aperti a chiunque, a maggior ragione in occasione di simili eventi aperti a tutta la cittadinanza.

Certo rimane il fatto che non riusciamo a fare una programmazione culturale spalmata in modo uniforme in tutto l’anno a causa del fatto che ci ritroviamo con una grossa cifra di fondi a disposizione nell’ultimo mese e mezzo dell’anno, mentre per tutti gli altri mesi i fondi che abbiamo a disposizione sono esigui ed insufficienti ad una seria programmazione.

 

Repossi (V):

quella di Gussoni evidentemente era una battuta personale. Nel caso parlasse sul serio gli faremo fare un po’ di ginnastica, dentro e fuori. Spiacevole ricevere queste accuse. In Commissione se non intervenissimo noi non interverrebbe nessuno.

Si asterrà su tutto se i metodi sono questi della maggioranza. Gli spiace perché ci sono anche iniziative valide. Chiaritevi tra voi.

 

Berdot (SD):

non può votare iniziative di questo tipo. Perché partecipa la Commissione Educazione? Non centra nulla in questa delibera. È congiunta solo per distribuire soldi?

Nel merito, non le voterà perché sono a senso unico. Non esiste solo la realtà degli oratori. Esistono anche realtà plurali. Qui sono tutte iniziative nelle parrocchie e tutte nella parte di via Ripamonti. Sono iniziative di tipo confessionale. Facciamo passare in Commissione tutte le iniziative non solo quelle che piacciono al Presidente. Presenta degli emendamenti.

 

Baroncini (FI):

riprende intervento di Gussoni. Gli spiace constatare questa anomalia di molti interventi in una certa fase dell’anno. Ciascuno fa quello che vuole nei limiti del Regolamento. Ritiene opportuno avallare il modus operandi detto da Gussoni. Anche FI lascerà l’aula durante gli interventi della opposizione.

 

[centrodestra esce dall’aula. Morana rimane in aula e Sarina si siede nei posti dei cittadini]

 

Pavoni (UPD):

approverà questa delibera, ma vuole fare una critica. Si potevano fare iniziative che coinvolgessero anche altre fedi religiose che condividono la festa del Natale.

 

Garufi (PRC):

non ha elementi per giudicare. Divertente l’intervento di Gussoni. Lo prendiamo come atto politico. Gli dispiace per il capogruppo di FI. Giusto distribuire meglio i fondi della zona.

 

Brusatori (LUDF):

meglio parlare a sala vuota piuttosto che a consiglieri che fanno di tutto tranne ascoltare chi parla. Così almeno sono coerenti. In Commissione ci sono consiglieri di centrodestra che parlano per 15 minuti per poi dire a quelli di centrosinistra di fare in fretta. Tutto ciò è colpa anche del Presidente che non si è dimostrato super partes. Noi dell’opposizione cerchiamo anche di essere costruttivi, ma come risposta abbiamo delle prese in giro.

 

Fumagalli (UPD):

sono tre iniziative in tre chiese che frequenta. Il pluralismo è giusto, ma non abbiamo altre iniziative tra le proposte. Poi questa è una zona penalizzata che non ha mai avuto iniziative. Invece vede sorgere dei dubbi giusti. In Chiesa possono venire tutti, è aperta anche ai non credenti. Cerchiamo pure altri tipi di spettacoli e di luoghi.

Se in Commissione non prendessimo la parola finirebbe subito.

 

Decensi (LF):

condivide Fumagalli. Auspica in una riflessione da parte della maggioranza. Gussoni non aggiunge mai nulla che abbia attinenza con quello di cui parliamo nelle delibere. Sarebbe utile che almeno ascoltasse i rilievi democratici dell’opposizione. Noi parliamo di contenuti, non per ostruzionismo ma per cercare di dare suggerimenti costruttivi. Non siamo qui per fare i passacarte. Chiede al Presidente di parlare ai suoi consiglieri. Ci sono consiglieri di maggioranza di cui non abbiamo

 

Morana (UDC):

in democrazia è giusto anche l’ostruzionismo. Uscirà anche lui perché sono stati presentati emendamenti a cui avete votato contro anche voi. Per questo esce.

 

Angiulli (RP):

in Commissione aveva suggerito anche altri luoghi dove fare le iniziative. Suggeriva di farne una alla parrocchia del Ronchetto delle Rane, ma non è stata accolta. Non si scandalizza per il fatto che le iniziative venissero fatte nelle parrocchie.

Non può sottovalutare il comportamento della maggioranza. Da Gussoni si aspetta questo ed altro vista la sua provenienza politica. Lo delude il resto della maggioranza. La democrazia ha bisogno degli interventi. Questa è la democrazia, la democrazia cresce con il confronto delle idee. Qui non si viene solo per alzare la mano. Non è questa la democrazia.

 

Lombardelli (UPD):

condivide le iniziative proposte ma vorrebbe maggiore pluralismo nelle scelte. Evidentemente da questo comportamento si deduce che solo il centrosinistra ha qualcosa in testa e in grado di esprimere contenuti. Almeno il Presidente della Commissione avrebbe dovuto rimanere in aula per ascoltare gli interventi, mentre è tornato solo ora. Questa maggioranza ha dimostrato di essere sotto ricatto di AN. Questo avvilisce la democrazia.

 

Muzzana (UPD):

quali sono stati i criteri per decidere gli importi di queste iniziative, visto che abbiamo tante parrocchie che fanno iniziative di questo genere. Perché solo a tre parrocchie? Per favorire il giro particolare di CL? Ci sono cose che non vanno. Non voterà a favore per questo motivo. Finalmente è chiaro con che tipo di persone abbiamo a che fare. Lo diremo ai nostri concittadini.

 

Esposto (LF):

capisce che è difficile ascoltare le opinioni diverse dalle proprie. Ma non è atteggiamento costruttivo e intelligente da parte della maggioranza. Difficile ora avere un atteggiamento costruttivo dopo un simile atteggiamento da parte della maggioranza.

 

Soncini (SD):

è una situazione tristissima vedere i banchi della maggioranza vuoti. Evidentemente Gussoni si conferma capopopolo della maggioranza. Sulla delibera vede le solite iniziative svolte solo in determinati ambiti. Si parla di collaborazione ma poi si portano delibere preconfezionate senza accettare i suggerimenti dell’opposizione.

 

Pavoni (UPD):

abbiamo esigenza di una riunione dell’opposizione.   

 

Presidente C.d.Z. 5:

ci sono 4 emendamenti:

emendamento Gandolfi: correzione su IVA compresa. Ok accolto

tre emendamenti Berdot: ciascuno per la riduzione dell’importo a 1.500 euro per ogni iniziativa. Non accolti.

 

 

Emendamento Berdot 1:

 

Dibattito emendamento Berdot 1:

 

Berdot (SD):

vuole fare risparmiare una cifra per rafe altra iniziativa che dimostri apertura da parte della maggioranza, diversa.

 

Fumagalli (UPD):

non condivide perché distruggono queste iniziative

 

 

Muzzana (UPD):

chiede le copie degli emendamenti in base all’Art. 59 del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento del Consiglio Comunale.

 

Presidente del C.d.Z. 5:

rifiuta di far fare le copie dicendo che dovevano essere chieste da chi presenta l’emendamento.

 

Gandolfi (IdV):

interviene per ricordare che l’Art. 59 prevede che qualsiasi consigliere ha il diritto di chiedere le copie degli emendamenti. Chiede che la richiesta di Muzzana venga soddisfatta, come per altro era stato promesso durante la riunione dei capigruppo dello scorso Consiglio.

Chiede il parere del funzionario, in base a quanto previsto dai regolamenti.

 

[Il Presidente del C.d.Z. 5 ignora le richieste e fa proseguire le votazioni. Il centrosinistra non vota e contesta la validità della votazione. Si chiede in continuazione e a gran voce le copie degli emendamenti e il parere del funzionario. Il Presidente del C.d.Z. 5 fa effettuare le votazioni sugli emendamenti e apre le dichiarazioni di voto finali. Il centrosinistra prepara uno scritto in cui denuncia le gravi irregolarità e annuncia che se si procederà oltre farà ricorso per annullare la delibera]

 

 

Berdot (SD):

mozione d’ordine: su rispetto dei regolamenti esistenti. Se non vi piacciono fatelo cambiare.

 

[Viene ignorata dal Presidente del C.d.Z. 5.]

 

 

 

[Nel frattempo però il funzionario Porciani si è recato negli uffici per fare le copie richieste, come previsto dai regolamenti.]

 

Arrivano le copie degli emendamenti.

 

Porciani (funzionario):

ha consegnato le copie degli emendamenti. Provvederà a chiedere un parere al centro per sapere in futuro come procedere. Per questa sera ha fatto le copie attenendosi all’Art. 59 citato.

 

[Le votazioni fatte in precedenza vengono annullate e si riprende dalla votazione degli emendamenti]

 

 

Si vota Emendamento Berdot 1:

5  Favorevoli:  SD, V, IdV, Zolla (AN)

22  Contrari:  FI, AN, UDC, LN, Fumagalli (UPD)

3  Astenuti:  LF,  Devoto (UPD)

RESPINTO

 

 

Si vota Emendamento Berdot 2:

9  Favorevoli:  RP, LUDF, PRC, SD, IdV, V, Lombardelli Muzzana (UPD)

23  Contrari:  FI, AN, UDC, LN, Fumagalli (UPD)

4  Astenuti:  LF, Devoto Pavoni (UPD)

RESPINTO

 

 

Si vota Emendamento Berdot 3:

8  Favorevoli:  RP, LUDF, PRC, V, SD, IdV, Muzzana (UPD)

23  Contrari:  FI, AN, UDC, LN, Fumagalli (UPD)

5  Astenuti:  LF,  Devoto Lombardelli Pavoni (UPD)

RESPINTO

 

 

 

Si vota punto A:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, UPD, IdV, Decensi (LF)

3  Contrari:  SD, Muzzana (UPD)

5  Astenuti:  RP, V, LUDF, PRC, Esposto (LF)

APPROVATA

 

Si vota punto B:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, UPD, IdV, Decensi (LF)

3  Contrari:  SD, Muzzana (UPD)

5  Astenuti:  RP, V, LUDF, PRC, Esposto (LF)

APPROVATA

 

Si vota punto C:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, UPD, IdV, Decensi (LF)

3  Contrari:  SD, Muzzana (UPD)

4  Astenuti:  RP, V, PRC, Esposto (LF)

APPROVATA

 

 

Si vota la delibera nel suo insieme:

28  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, UPD, IdV, Decensi (LF)

3  Contrari:  SD, Muzzana (UPD)

5  Astenuti:  RP, V, LUDF, PRC, Esposto (LF)

APPROVATA

 

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione dell’opposizione 

(dalle 20.52 alle 21.05)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 21.05

 

Appello: ?? presenti: 14 su 16 del centrosinistra / ?? su 25 del centrodestra

 

 

Pavoni (UPD):

vogliamo ribadire un paio di cose: la motivazione sollevata da Gussoni per giustificare l’uscita dall’aula solo per l fatto che l’opposizione fa il suo dovere di partecipare al dibattito ci pare ingiustificabile. Portare argomenti al dibattito non è una colpa.

Le richieste di applicazione dei Regolamenti non può essere motivo di discussione e deve essere subito applicata. Noi daremo il nostro contributo costruttivo in tutti i punti.

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE COMMERIO, ARTIGIANATO, SICUREZZA 

 

9 – Indirizzi per l’assegnazione di contributi da erogare per l’installazione di addobbi e/o luminarie natalizie in pubbliche vie o piazze della Zona 5 in occasione delle festività 2007/2008 – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, Sarina (LN), illustra il punto. Imbarazzato nella presentazione visto l’ordine di scuderia da parte della maggioranza. Quindi si militerà a dire in cinque secondi il contenuto leggendo il titolo. Si ferma qui, ma non abbandonerà l’aula in segno di protesta con la maggioranza.

Erogazione di fondi per addobbi e/o luminarie natalizie in pubbliche vie o piazze.

Stanziata una spesa massima di 3.000,00 euro IVA compresa di contributi

La Commissione in data 07.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

il testo della proposta di delibera non riporta quando si è svolta l’istruttoria in Commissione e neppure l’esito del parere della Commissione. Questa lacuna va colmata.

Dobbiamo essere noi politici a stabilire i criteri del bando. In Commissione abbiamo visto la bozza della delibera, non il bando. Dobbiamo analizzare anche il bando.

 

Berdot (SD):

si dice stupita di questa iniziativa e della cifra stanziata.

[si accorge di aver preso il materiale di un altro punto. Chiede tempo per prendere quello giusto. Interviene in seguito sul punto giusto.]

Se volete dare i soldi alle vie o piazze propone che si facilitino le vie poco illuminate. Presenta un emendamento in tal senso: “venga attribuite ad associazioni di via non commerciali, in quartiere in difficoltà

 

Repossi (V):

aveva chiesto un paio di correzioni: proporre a tutti i partecipanti al bando d devolvere la cifra dei primi tre giorni per fare un fondo per qualche iniziativa benefica nello spirito natalizio. Se non accolta si asterrà. Vede con piacere che solo Gussoni ora è uscito dall’aula.

 

 

Sarina (LN) Pres. Comm. (replica):

crede di aver capito il senso dell’emendamento. Purtroppo è che la Zona 5, tranne poche eccezioni è tutta messa male. Non esistono le vie ben illuminate. Il senso è chiaro e ance condivisibile. Lavoriamoci sopra. Non accoglie la formulazione, ma condivide il contenuto.

 

Berdot (SD):

si compiace che comunque sia stato colto il senso dell’emendamento. Diamoli in un posto in cui ci sono maggiori difficoltà.

 

Muzzana (UPD):

chiede copia dell’emendamento.

 

Vengono fatte le copie dell’emendamento.

 

 

Si vota emendamento Berdot:

13  Favorevoli:  UPD, SD, PRC, LF, V, IdV, LUDF, RP

17  Contrari:  FI, AN, LN

0  Astenuti: 

RESPINTO

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Brusatori (LUDF):

si asterrà

 

 

Si vota:

23  Favorevoli:  FI, AN, LN, LF, RP, Lombardelli Devoto Pavoni (UPD)

0  Contrari: 

5  Astenuti:  V, IdV, PRC, LUDF, Fumagalli (UPD)

APPROVATA

 

 

 

 

 

10 – Apertura SALA GIOCHI Via Medeghino 39: richiesta parere: il Presidente della Commissione, Sarina (LN), illustra il punto. Chiede se possibile ritirare la delibera per maggiori approfondimenti.

RITIRATO

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLE COMMISSIONI CONGIUNTE: COMMERIO, ARTIGIANATO, SICUREZZA – VERDE, ARREDO URBANO, PROMOZIONE ZONALE E AMBIENTE

 

11 – Installazione di insegne luminose  del Consiglio di Zona 5 in occasione delle festività natalizie 2007/2008 – Immediatamente Eseguibile: il Presidente della Commissione, Sarina (LN), illustra il punto.

Stanziata una spesa massima di 5.000,00 euro IVA compresa

La Commissione in data 09.11.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

la seduta congiunta delle due Commissioni si è svolta in data 09.11.2007 e non il 06.11.2007 come riportato in delibera. Se continueranno tutte queste gravi imprecisioni nelle proposte di delibera saremo costretti ad assumere un correttore di bozze.

Inizialmente i Presidenti di Commissione avevano l’intenzione di proporre l’acquisto di due luminarie dal costo unitario di 3.500 euro IVA esclusa. Una cifra enorme per una cosa che viene utilizzata un mese all’anno.

Sarebbe invece più utile comperare un pannello con scritte luminose scorrevoli da poter utilizzare non solo per gli auguri di Natale, ma anche per informazioni ai cittadini durante tutto l’anno. Chiediamo che si modifichi la delibera in tal senso, altrimenti confermiamo il parere contrario già espresso in Commissione.

 

Pavoni (UPD):

abbiamo contestato che il Consiglio durasse fino alle 22.00 ma la maggioranza è andata avanti anche tentando di violare i Regolamenti.

Noi del centrosinistra abbandoniamo l’aula.

 

[i consiglieri di centrosinistra abbandonano l’aula. I consiglieri dell’UDC erano già usciti in precedenza; Sarina, unico presente per la LN, è in aula ma non vota.]

 

 

Si vota:

15  Favorevoli:  FI, AN

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

manca numero legale

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.34 circa dichiara chiuso il C.d.Z. 5 perché venuto meno il numero legale. I punti rimasti verranno trattati in testa al prossimo ordine del giorno del C.d.Z. 5 in seconda convocazione.

 

 

-----------------------------------

 

N.B.: qui di seguito riporto la corrispondenza delle sigle abbreviate con il corrispondente partito:

 

FI – Forza Italia

AN – Alleanza Nazionale

UDC – Unione Democratica Cristiana

LN – Lega Nord

U – Ulivo

UPD – Ulivo per il Partito Democratico  

SD - Sinistra Democratica per il Socialismo Europeo

PRC – Rifondazione Comunista

LF – Lista Ferrante

LUDF – Lista Uniti con Dario Fo

V – Verdi

RP – Rosa nel Pugno

IdV – Di Pietro Italia dei Valori

 

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail