NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 01/02/200

 

orario di convocazione: 18.30

inizio formale effettivo alle ore: 18.51

 

 

 

 

Appello: 34 presenti: 15 su 16 del centrosinistra / 19 su 25 del centrodestra

[altri consiglieri arrivano poi nel corso della serata]

 

 

Il Presidente del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori:

Bramati (FI), Denari (FI), Garufi (PRC)

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA PRESIDENZA 

 

1 - Surroga del Consigliere Martire Rosario con il Consigliere Fasulo Filippo - Immediatamente eseguibile: il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

 

Dibattito

Nessun intervento

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Berdot (U):

voterà contro perché è pratica che non condivide. O si ricontano tutti i voti visto che sappiamo che ci sono stati molti errori.

 

Caime (FI):

esprime la stima per Martire e condivide parere di Berdot. Propone applauso.

 

Beghi (UDC):

non entra nel merito della legittimità dei ricorsi. Ringrazia il consigliere Martire e visto l’apporto utile lo invita iscriversi a Commissione come cittadino

 

Si vota:

21  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, Muzzana Soncini (U)

3  Contrari:  Berdot (U), Esposto (LF), LUDF

10  Astenuti:  PRC, V, IdV, RP. Decensi (LF), Pavoni Lombardelli Devoto Fumagalli (U)

APPROVATA

 

[molti consiglieri, anche dell'opposizione, si alzano per andare a salutare e stringere la mano al consigliere uscente Martire e a dare il benvenuto al nuovo arrivato Fasulo]

 

 

 

 

INTERVENTI DEI CITTADINI:

 

Sig. B. Pioli:

presenta una richiesta di Commissione Sicurezza in Zona 5 con 69 firme allegate su problematiche riguardanti la sicurezza e aumento fatti criminosi.

 

 

 

 

 

2 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

Vengono tacitamente approvati i Verbali:

n° 16 del 21.12.2006

n° 17 del 11.01.2007

Si astengono i seguenti consiglieri: Gandolfi, Muzzana

 

 

 

 

 

3 - Comunicazioni del Presidente:

1) capigruppo 6 febbraio alle 18.00;

2) raccolta fondi per via Lomellina è iniziata, la maggioranza ha raccolto 760 euro;

3) nei cedolini che avete ricevuto ci sono comunicazioni che non riguardano i consiglieri di zona;

4) il ricorso dell’opposizione sulle votazioni è stato respinto dal TAR, quindi è confermata la maggioranza per 388 voti;

 

 

 

 

 

4 - Comunicazioni dei Consiglieri:

[Mozioni e interrogazioni da parte dei Consiglieri di Zona ai sensi dell’articolo 11 del Regolamento sul Decentramento e degli articoli 11, 12, 13 del Regolamento Interno]:

 

Brusatori (LUDF):

- presenta una MOZIONE avente per oggetto “Cultura e identità su giornata della memoria

- presenta una MOZIONE avente per oggetto “Su mozione presentata in passato e mai discussa

 

Gandolfi (IdV):

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “QUARTIERE CASCINA CAIMERA: richiesta di maggiore presenza dei Vigili di Quartiere

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “PARCHEGGI GIALLO E BLU: quando entra in vigore il sottoambito 19?

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “ISOLE AMBIENTALI: che fine hanno fatto?

- presenta una DICHIARAZIONE avente per oggetto “SOLIDARIETÁ AGLI AGENTI DELLA POLIZIA LOCALE AGGREDITI DURANTE LO SVOLGIMENTO DEI LORO COMPITI

informa che sono iniziati i lavori per apertura di un supermercato al Caimera.

 

Repossi (V):

propone solidarietà a problemi ambientali con segnale di spegnere le luci in modo simbolico da 19.55 alle 20.00. Chiede al C.d.Z. 5 di fare 1 minuto simbolico.

 

Soncini (U):

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “Su affermazioni di Zolla durante dibattito dello scorso C.d.Z. 5

 

Mondi (FI):

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “Problemi viabilità piazza Bibbiena angolo Castelbarco

 

Muzzana (U):

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “Designazione rappresentanti C.d.Z.  5 a scuole infanzia

 

Gambuto (FI):

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “sui ponti che collegano l’Alzaia a Chiesa Rossa

 

Garufi (PRC):

- presenta una MOZIONE avente per oggetto “Su Piano antismog

 

Berdot (U):

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “Su biglietti omaggio per Concerto per Toscanini

 

Zolla (AN):

intervento solo verbale: ritiene interessante che vi sia una interrogazione su sue affermazioni in cui si dichiarava fascista. Replica in modo polemico ricordando le minacce ricevute da un gruppo di cittadini riconducibili alla sinistra. Ricorda che Corte di Cassazione ha dichiarato che un politico può esprimere liberamente il proprio pensiero.

 

Pavoni (U):

replica a Zolla ricordando che non è questo il luogo del dibattito sul contenuto delle interrogazioni. Se Zolla ha qualcosa da dire faccia una istanza scritta.

 

Presidente C.d.Z. 5:

condivide intervento di Pavoni e ricorda che interventi devono essere presentati per iscritto.

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE URBANISTICA, EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA, T.T.V. 

 

5 - Esame e parere sulle domande di concessione edilizia: NESSUNA

 

 

 

 

 

6 - Progetto di variante al P.R.G. di localizzazione delle opere relative al progetto stradale di allargamento e riqualificazione della via Ripamonti nel tratto compreso tra via Selvanesco e il confine comunale: richiesta parere: il Presidente della Commissione, Caime (FI), illustra il punto.

Ricorda che è stata analizzata anche da un gruppo di lavoro composto da alcuni consiglieri.

La Commissione in data 16.01.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE:

Favorevoli: FI, AN, Beghi (UDC)

Contrari: U, LUDF, LF, V, PRC

Astenuti: IdV, Morana (UDC)

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Fumagalli (U):

quello della Ripamonti è un grosso problema. Vuole discutere la filosofia di questo progetto per cui ritiene opportuno dire no per evitare un disastro ambientale. I motivi sono nelle relazioni tecniche:

il traffico è cresciuto del 40% negli ultimi tre anni; l’allargamento è necessario ma in modo diverso; sulla Ripamonti ci sono l’IEO e il CERBA e altri nuovi quartieri che attireranno traffico.

Chiede maggiori approfondimenti e dei parcheggi di interscambio.

 

Gandolfi (IdV):

premesso che è indispensabile e urgente allargare la Ripamonti e prolungare il tram. Ma il progetto è monco di alcune cose essenziali: all’inizio doveva collegare Milano con comuni limitrofi, ma così non è più.

Le problematiche che abbiamo visto nel progetto anche nella riunione del gruppo di lavoro:

- non c’è certezze sul tram, se c’è, come viene fatto, fino a dove arriva

- non c’è stata risposta su richiesta di prevedere un parcheggio di interscambio nei pressi del confine con altri comuni o oltre

- problema auto che ingolfano via Antonini, in cui non c’è struttura adeguata per gestire. Questo problema potrebbe essere risolto qualora venga fatto il parcheggio di interscambio.

In Commissione alla fine dei lavori era stata accolta la mia richiesta di inserire in delibera la richiesta di porre allo studio la realizzazione di parcheggi di interscambio ai confini del comune. Per questa ragione aveva deciso di astenersi e di non votare contro. Nella proposta di delibera ha visto che effettivamente è riportata questa richiesta, ma chiede che venga specificato meglio aggiungendo “ai confini della città o, ove vi sia la disponibilità, nei comuni limitrofi.

 

Lombardelli (U):

era in gruppo di lavoro ed è naturale riprendere le critiche già esposte dai colleghi. È progetto monco, non tiene conto di esigenze a monte a e a valle. Il tram per ora non viene fatto come i parcheggi di interscambio. Intervento di allargamento va fatto ma con grano salis.

 

Decensi (LF):

voterà contro con le motivazioni già esposte. Chiede a maggioranza assunzione di responsabilità. Questo progetto va fermato.

 

Lonoce (FI):

è a favore del progetto. Era al gruppo di lavoro in via Pirelli. Gli ingegneri presenti hanno spiegato il progetto rispondendo alle domande poste. Hanno detto che il progetto è perfettibile. Positivo la creazione delle fogne dove mancavano. Il tram è previsto ma dopo che saranno risolti i problemi con i comuni limitrofi. In attesa ci sarà tram che farà avanti e indietro in quel tratto.

 

Brusatori (LUDF):

come consiglieri abbiamo responsabilità importanti. È progetto monco. Bisogna fare progetti ascoltando la cittadinanza.

 

 

Alle 19.57 si spengono le luci per un minuto per solidarietà a problemi ambientali.

 

 

Repossi (V):

ritiene il progetto non utile. Non è modo per affrontare l’emergenza di Milano. Il PM10 è oltre soglia da tempo. Come potete ripetere l’errore: non si possono fare progetti che attirano auto in città senza prevedere le contromisure necessarie. Voterà contro. E invita maggioranza a votare contro seguendo la filosofia espressa dalla stessa Moratti.

 

Berdot (U):

assessori cambiano ma abitanti restano. Si faranno danni con arrivo di altre auto in città.

 

Zolla (AN):

ogni progetto è perfettibile. Me contesta politica fatta solo di parole e una politica di fatti concreti. Quando governava il centrosinistra si è parlato per anni del prolungamento del 24 senza mai realizzarlo. Il centrodestra lo ha realizzato. E l’allargamento di Ripamonti è un progetto voluto anche dai cittadini. Comune di Opera non trova i fondi per prolungamento e allargamento, Milano si. Fumagalli sa benissimo che la Selvanesco non può essere allargata.

 

Bramati (FI):

la Ripamonti è un problema che va risolto. I cittadini chiedono e aspettano l’allargamento. Per risolvere i problemi da qualche parte si deve partire. Sulla viabilità basta cambiare i sensi unici per migliorare situazione. È favorevole al progetto. Eventualmente allargando delle indicazioni di massima. Possiamo aggiungere anche altri suggerimenti come quello di chiedere il tram.

 

Angiulli (RP):

anche le giunte di centrosinistra sono perfettibili. Lui è per allargamento ma fino ad Opera. Se tutto è perfettibile incominciamo a dare dei suggerimenti al progetto. Nessuno vuole bloccare, ma il progetto deve essere fatto meglio. Poi siamo anche disponibili a votarlo.

 

Procaccini (AN):

come cittadino è stufo della politica di demonizzazione dell’automobilista. Vero che PM10 è sempre alto d’inverno, ma forse è colpa degli impianti di riscaldamento. Ok ad allargamento e condivide possibilità di usare l’auto. Ok potenziamento di mezzi pubblici. Chiede coerenza tra scelte nella società.

 

Croce (PRC):

strano che simile intervento sia fatto dal Presidente della Commissione Ambiente. Non confondiamo la produzione con il commercio dell’energia. Milano ha un problema di emergenza per l’inquinamento. Questo comporta che la nostra città inquinata non consente di usare sempre le auto. Giusto limitare uso auto in città. Questo progetto non prevede contromisure a aumento flusso auto in città. Ben venga il tram e la sistemazione della strada ma per traffico locale.

 

Zolla (AN):

prende atto che iter è iniziato in giunte centrosinistra, ma solo quelle di centrodestra hanno realizzato i progetti. Prolungamento del tram ridurrà auto in città.

 

Presidente C.d.Z. 5:

rammenta che c’è richiesta di aggiunta di Gandolfi.

 

Caime (FI) Pres. Comm. T.T.V. (replica):

possiamo anche aggiungere testo proposto da Gandolfi ma c’è anche testo in delibera. Potrebbe anche accogliere richiesta di Bramati su realizzazione della linea tranviaria.

Non condivide proposta di limitare il traffico e neppure la proposta della Moratti. Vuole capire cosa vogliamo fare. Non si può dire sempre no ai progetti. Allargamento è necessario. Possiamo inserire proposte di miglioramento del progetto. Aperto ai vari suggerimenti.

Accoglie gli emendamenti.

 

Presidente C.d.Z. 5:

legge emendamento Gandolfi e mette per iscritto quello di Bramati su richiesta di contestuale creazione del tram. Entrambi essendo stati accettati vengono inseriti in delibera.

Si vincola quindi il parere favorevole al contestuale prolungamento del tram fino ad Opera all’allargamento.

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Pavoni (U):

apprezza lo sforzo ma non vengono colte molte delle problematiche emerse nel dibattito.

 

Lombardelli (U):

se delibera rimane questa voterà contro. Perché il tram non arriverà mai a Opera. Se invece si prende in considerazione vincolo la questione cambierebbe.

 

Brusatori (LUDF):

voterà contro per esempio di situazione di Rozzano.

 

Repossi (V):

voterà contro perché manca la filosofia di privilegiare il mezzo pubblico. Apprezza disponibilità a miglioramenti.

 

Croce (PRC):

è contrario all’allargamento stesso della Ripamonti.

 

Decensi (LF):

vota contro.

 

Gandolfi (IdV):

il progetto è monco e deficitario ma apprezza che si siano accolti alcuni dei suggerimenti migliorativi dell’opposizione. Quindi il gruppo Di Pietro Italia dei Valori si astiene, coerentemente al voto già espresso in Commissione.

 

Berdot (U):

[D’Ambrosio ricorda che dichiarazione di voto può essere fatta solo in dissenso dal suo capogruppo come da Regolamento]

Pavoni non ha fatto dichiarazione di voto per il gruppo. Lei fa sua dichiarazione di voto. A Milano c’è bisogno di politica che disincentiva il traffico privato. Voterà contro.

 

Fumagalli (U):

dispiaciuto che nessuno ha posto attenzione a incremento di traffico che ne verrà. Il percorso del tram senza tram sarà una pattumiera.

 

Procaccini (AN):

legge regolamento su dichiarazioni di voto. Voteremo a favore.

 

Angiulli (RP):

sperava sua proposta fosse accolta da maggioranza, ma non è stato così. Voterà contro.

 

Soncini (U):

il progetto così com’è non gli piace. Pensa ad altre città europee che hanno metropolitane leggere e mezzi pubblici efficienti. Prende atto che importanti modifiche sono state accolte e quindi si asterrà.

 

Zolla (AN):

non è vero che aumenta il traffico in entrata. Per questo è in dissenso da suo capogruppo che non ha richiamato la consigliera di centrosinistra che lo ha insultato.

 

Muzzana (U):

visto che mancano argomenti probanti di dive arriverà il tram e i problemi di traffico. Voterà contro.

 

Devoto (U):

annuncia sua astensione perché si sia dato poco ascolto alle problematiche poste in tutti gli incontri.

 

 

Si vota:

23  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN

12  Contrari:  U, PRC, LF, V, LUDF, RP

3  Astenuti:  IdV, Soncini e Devoto (U)

APPROVATA

 

 

Berdot (U):

propone inversione ordine del giorno

 

Presidente C.d.Z. 5:

respinge la richiesta e va avanti

 

 

Si vota richiesta di inversione o.d.g.:

12  Favorevoli:  U, PRC, LF, V, IdV, LUDF, RP

20  Contrari:  FI, AN, LN, Beghi (UDC)

1  Astenuti:  Morana (UDC)

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA PRESIDENZA 

 

7 - Delibera di programma e di Indirizzo per la ripartizione dei Fondi M.A.A.P. per l’anno 2007: il Presidente del C.d.Z. 5, Ferrari (FI), illustra il punto:

TOTALE fondi MAAP: 32.000,00 euro così suddivisi tra le Commissioni:

Comm. Cultura – 20% - 6.400,00 euro

Comm. Educazione – 43% - 13.760,00 euro

Comm. Sanità e Anziani – 5% - 1.600,00 euro

Comm. Sport e Tempo Libero – 20% - 6.400,00 euro

Comm. Commercio Artigianato Sicurezza – 2% - 640,00 euro

Presidenza – 10% - 3.200,00 euro (di cui 2.000,00 usati per sostenere i costi SIAE per attività CAM di Zona 5 del 1° semestre)

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Sarina (LN):

lamenta scarsità dei fondi erogati e ciò limita la possibilità di operare del C.d.Z. 5. quindi presenta un emendamento che aggiunge due punti alla delibera.

 

Croce (PRC) Presidente Comm. Bilancio:

l’emendamento di Sarina è in effetti quello emerso nel dibattito della Commissione Bilancio. È problematica che va approfondita. Si era anche detto di cercare di fare una mozione propositiva insieme alla Comm. Decentramento per migliorare la situazione.

 

Gandolfi (IdV) Vicepresidente Comm. Bilancio:

ripropone intervento già fatto in Commissione Bilancio su cercare di dare attuazione a quanto previsto dall’Art. 27 punto 4 di cui legge il testo. In questi anni il C.d.Z. 5 non ha mai dato attuazione a quanto previsto da questo articolo ed auspica che questo C.d.Z. 5 possa invece finalmente dare attuazione. L’applicazione di questo articolo potrebbe darci qualche speranza in più di vedere un Bilancio di zona più rispettoso di questa istituzione.

Perché lavorare e programmare le attività di 10 mesi dell’anno con 32.000 euro di fondi MAAP è ridicolo, per non dire scandaloso. Per poi vedere arrivare a un mese e mezzo dalla fine dell’anno una “malloppata” di fondi MAAP che non si riesce neppure a spendere. In queste condizioni è impossibile fare una seria programmazione. Queste modalità tagliano le gambe ai C.d.Z. ed è indegno da parte di chi – la Giunta – ha gli strumenti per dare la possibilità di lavorare meglio al C.d.Z., fermo restando che molto ci sarà da lavorare anche nella Commissione Decentramento per proporre un Decentramento migliore di quello attuale.

 

 

Pavoni (U):

era accoglibile la richiesta di rinviare voto per discutere in modo più approfondito. Quindi non interviene nel merito.

 

Presidente C.d.Z. 5:

sulla ripartizione è uguale a quella precedente. Apprezza emendamento di Sarina. Confidano di avere a settembre o ottobre una cifra simile a quella arrivata a metà novembre.

Ora le Commissioni sono funzionanti e speriamo di poter programmare meglio il lavoro da fare.

Ringrazia chi è rimasto in aula. A breve riuniremo anche la Commissione Decentramento.

 

Sostituito lo scrutatore: nominato Croce al posto di Garufi

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Pavoni (U):

centrosinistra non partecipa al voto secondo Art. 8 comma 4

 

Si vota:

23  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

4  Art. 8 comma 4:  U, PRC, V, IdV

APPROVATA

 

 

 

  

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE EDUCAZIONE, SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA 

 

8 - Concessione a titolo gratuito di locali scolastici all’Associazione “Genitori Scuole”  anno 2007. Immediatamente eseguibile: il Presidente della Commissione, Bramati (FI), illustra il punto.

La Commissione in data 29.01.2007 ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

[essendo il parere favorevole all’unanimità non c’è dibattito]

 

 

Si vota:

26  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, PRC, IdV, V

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

  

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE CULTURA, MANIFESTAZIONI, IDENTITÀ 

 

9 - Richiesta di patrocinio per l'Associazione Culturale LABORATORIO ARTISTICO per le attività artistiche rivolte ad adulti e bambini - Anno 2007 - Immediatamente eseguibile: il Presidente della Commissione, Bove (FI), illustra il punto.

La Commissione in data 21.11.2006 ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

[essendo il parere favorevole all’unanimità non c’è dibattito]

 

 

Si vota:

26  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, PRC, IdV, V

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.24 circa, essendo esauriti i punti all’ordine del giorno, dichiara chiuso il C.d.Z. 5.

 

 

-----------------------------------

 

N.B.: qui di seguito riporto la corrispondenza delle sigle abbreviate con il corrispondente partito:

 

FI – Forza Italia

AN – Alleanza Nazionale

UDC – Unione Democratica Cristiana

LN – Lega Nord

U – Ulivo

PRC – Rifondazione Comunista

LF – Lista Ferrante

LUDF – Lista Uniti con Dario Fo

V – Verdi

RP – Rosa nel Pugno

IdV – Di Pietro Italia dei Valori

 

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail