NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

a cura di

Luca Gandolfi

 

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 14/12/200

 

 

orario di convocazione: 18.30

inizio formale effettivo alle ore: 18.50

 

 

 

 

Appello: 30 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 16 su 25 del centrodestra

[altri consiglieri arrivano poi nel corso della serata]

 

 

Il Presidente del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori:

Mondi (FI), Baroncini (FI), Garufi (PRC)

 

 

 

Da o.d.g. del C.d.Z. 5 del 05.12.2006

 

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione dei capigruppo 

(dalle 18.56 alle 19.09)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 19.09

 

Appello: 33 presenti: 15 su 16 del centrosinistra / 18 su 25 del centrodestra

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE URBANISTICA, EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA, T.T.V. 

 

9 - Complesso Monumentale Cascine Chiesa Rossa. Concessione in diritto di superficie: RICHIESTA DI PARERE: il Presidente della Commissione, Caime (FI), illustra il punto.

La Commissione in data 27.11.2006 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

Presidente C.d.Z. 5:

nella riunione dei capigruppo è stato trovato accordo per sostituire completamente il testo del parere della Commissione con un testo alternativo che comunque conferma il parere favorevole. Inoltre vengono allegati due documenti.

Legge il nuovo testo.

 

Caime (FI) Pres. Comm. (replica):

come emerso nella riunione dei capigruppo si accetta il documento appena letto.

 

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Brusatori (LUDF):

condiviso il documento, ma considera questa operazione come una sconfitta del pubblico. Ristrutturazione non completata e ora si è fatta avanti la Curia che ha posto in atto quasi un ricatto. 

 

Presidente C.d.Z. 5:

su questa vicenda precisa che amministrazione ha investito del denaro e ha ristrutturato alcuni dei ruderi. Ristrutturata la chiesa con la canonica, la biblioteca multimediale e altro rudere verrà ora ristrutturata dalla Curia. L’opportunità e dare una ristrutturazione del complesso.

Legge: rudere usato anche per attività culturali ecc.

 

Gandolfi (IdV):

con riferimento a questa ultima ed importante frase letta dal Presidente da uno dei documenti allegati alla delibera ed inerente ad una serie di attività culturali e di altro genere che si potranno svolgere nel rudere quando ristrutturato, sarebbe anche importante chiarire che tali attività si svolgeranno gratuitamente, cosa che però non risulta in nessun punto della delibera o degli allegati. Noi lo abbiamo dato per sottointeso, ma sarebbe importante precisarlo in qualche modo anche nella delibera.

 

Presidente C.d.Z. 5:

è esigenza condivisa e il Presidente del C.d.Z. 5 si farà portavoce di questa richiesta.

 

 

Si vota:

29  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, U, PRC, LF, V, IdV,

0  Contrari: 

3  Astenuti:  Muzzana, LUDF, RP

APPROVATA

 

 

 

 

 

10 - Petizione per apertura passaggio giardino sopra i box in via Bordighera/Alzaia Naviglio Pavese: RINVIATO

 

 

 

-------------------------FINE o.d.g. del C.d.Z. 5 del 05.12.2006-----------------------

 

 

CITTADINI:

 

Sig. Damia - Comitato Difesa Sanità Pubblica:

avevano sollevato la questione della necessità di ristrutturare ambulatori di via Ripamonti senza chiudere il servizio. Gli era stato garantito, ma in realtà ora è emerso che verrà chiuso nel periodo dei lavori.

Hanno scritto ai responsabili. Per ora nessuna risposta. Unica cosa è stato messo cartello che annuncia la sospensione delle attività che riprenderanno tra circa tre mesi.

Il 12.12.2006 è stata mandata anche informativa al C.d.Z. 5.

Non è così che si gestisce un rapporto con i cittadini. Le informazioni vanno date tempestivamente.

Il C.d.Z. 5 dovrebbe chiedere di essere informato su quali tipi di lavori verranno fatti e le tempistiche. Chiede anche sostegno a loro iniziativa per avere più informazioni per i cittadini e chiedere che a riapertura vi siano tutti i servizi anche quelli sospesi per carenza di personale.

 

Presidente C.d.Z. 5:

nelle comunicazioni del presidente leggerà lettera arrivata su argomento.

 

Sig. Carminati – Comitato di via B. Verro – su area verde Comisso/Campazzino:

in ultimo anno fatte alcune riunioni pubbliche su una serie di problematiche.

Sulla questione in oggetto: il 15 giugno visto progetto che riguarda una area verde.

La popolazione intervenuta nelle assemblee ha respinto questo progetto perché preferirebbe mantenere area a verde esistente e mettere l’attrezzatura nell’area pratone vicina che è più grande.

A luglio hanno incontrato l’assessore e fatto presenti le loro proposte e osservazioni. Si è detto che il C.d.Z. 5 avrebbe dato parere e di intervenire in quella occasione.

Il 20 ottobre fatto sopralluogo con Presidente del C.d.Z. 5 e poi una assemblea qualche giorno dopo con Presidente C.d.Z. 5 e alcuni consiglieri di zona. Emersa esigenza di avere visuale globale delle due aree verdi vicine tra loro. Ricorda che vicino al pratone c’è un asilo.

 

Sig. G. Piazza – su area verde Comisso/Campazzino:

abita di fronte al pratone e condivide quanto appena espresso. Il pratone è area da sistemare.

 

 

 

 

Da o.d.g. del C.d.Z. 5 del 14.12.2006

 

 

 

1 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

Vengono tacitamente approvati i Verbali:

n° 11 del 23.11.2006

n° 12 del 29.11.2006

Si astengono i seguenti consiglieri: Gandolfi, Brusatori, Fumagalli, Esposto, Muzzana (alcuni solo sul primo verbale)

 

 

 

 

 

2 - Comunicazioni del Presidente:

1) sollecita sul Bando del Teatro Ringhiera per incontro con Direttore di Settore per eventuali integrazioni;

2) capigruppo ore 17.00 il 18.12.2006

3) su poliambulatorio Ripamonti 20: c’è lettera arrivata oggi che legge integralmente.

4) su scuola gialla via Saponaro: fatte verifiche su cantiere. La PL non ha riscontrato irregolarità.

5) concerto di Moricone in piazza Duomo. Consiglieri di zona che vogliono partecipare c’è area riservata.

 

 

 

 

 

3 - Comunicazioni dei Consiglieri:

[Mozioni e interrogazioni da parte dei Consiglieri di Zona ai sensi dell’articolo 11 del Regolamento sul Decentramento e degli articoli 11, 12, 13 del Regolamento Interno]:

 

Pavoni (U):

intervento solo verbale: sul Bando per il Teatro Ringhiera l’altra sera durante la Commissione Cultura è stato chiesto di affrontare questione anche in Commissione.

 

Angiulli (RP):

intervento solo verbale: su poliambulatorio Ripamonti ricorda c’era interrogazione presentata su tutti i poliambulatori e chiusure. Chiesto di trattare in Commissione che si è detta disponibile. Su Bando anche la Commissione Cultura deve trattare l’argomento.

 

Brusatori (LUDF):

sul riscontro della PL fa rilevare che lui ha documentazione fotografica di irregolarità del cantiniere scuola gialla.

Visto che interrogazione è sua chiede di avere la copia della risposta prima del Presidente.

Su poliambulatori presentato richiesta di trattare argomento in Commissione Sanità. La sollecita.

Critica le Commissioni che non lavorano bene: in TTV analizzato tardi un documento importante.

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “Realizzazione iniziativa al Vismara

 

 

Gandolfi (IdV):

- presenta una ISTANZA avente per oggetto “BAGNI della Biblioteca Tibaldi e del Consiglio di Zona 5: in condizioni indecenti. RICHIESTA DI RIFACIMENTO BAGNI TENENDO CONTO ANCHE DELLE ESIGENZE DEGLI UTENTI DISABILI

Gandolfi (IdV) informa di essere il primo firmatario ed estensore insieme al consigliere Esposto (LF) a cui lascerà poi la parola per una ulteriore illustrazione dell’argomento. L’istanza è anche firmata da alcuni utenti della biblioteca Tibaldi.

Sulla questione sottolinea che la problematica dei bagni non è solo relativa alle pessime condizioni in cui si trovano, ma vi è anche un problema strutturale poiché non vi sono le necessarie attrezzature per consentirne l’utilizzo anche a persone disabili. La civiltà di un paese si vede anche da queste cose. Ed è assai grave che una istituzione come il C.d.Z. 5 e un servizio pubblico come la Biblioteca Tibaldi abbiano dei bagni con una simile grave mancanza. Sono queste le cose che determinano la qualità della vita e la qualità dei servizi offerti agli utenti/cittadini. Chiede quindi un progetto di risistemazione di questi bagni.

[l’istanza viene poi sottoscritta anche dai consiglieri di maggioranza]

Rileva come molti argomenti che si è chiesto formalmente che venissero trattati nelle Commissioni competenti, non sono ancora stati analizzati, anche quelli estremamente importanti e che avevano una scadenza, come il provvedimento 624 sui parcheggi.

 

Bove (FI):

condivide a pieno l’ISTANZA di Gandolfi ed Esposto.

Garantisce che ci sarà un passaggio in Commissione Cultura sul Teatro Ringhiera.

 

Denari (FI):

pone scuse a maggioranza e opposizione per suo comportamento.

 

Esposto (LF):

illustra ISTANZA presentata con Gandolfi. È modo giusto per spendere bene i soldi pubblici. Le istituzioni pubbliche devono prima di tutto dare il buon esempio anche e soprattutto per quanto riguarda il rispetto delle normative vigenti.

 

Repossi (V):

intervento solo verbale: ricorda 37esimo anniversario strage di piazza Fontana. Era periodo difficile per il nostro paese che ha influito anche negativamente su quella generazione. Dopo 37 anni non si sa ancora chi siano i colpevoli di quella strage: né i mandanti, né gli esecutori.

È di questi giorni la notizia che uno dei mandanti della strage di piazza della Loggia a Brescia, detto Zorzi, che è diventato cittadino giapponese per evitare l’estradizione. Ora vive in Giappone, ma ha una società Oxus che commercializza borse, pellami e altro in Italia, in particolare a Milano. Questo personaggio che avrebbe diritto ad un posto in cella gratuito, ha invece ottenuto uno spazio per un negozio di parecchi metri quadri convenzionati dal Comune. Si augura che ora che la notizia è emersa sulla stampa il Comune di Milano prenda dei provvedimenti. 

[dopo l’intervento prepara uno scritto]

 

Sarina:

intervento solo verbale: su iniziativa delle luci di Natale in zona 5. in commissione analizzeranno come è andata.

Ricorda le iniziative n corso.

 

Muzzana (U):

- presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “chiede se Presidente conosce modifica di confini di competenza della PL” (già protocollata)

 

Procaccini (AN):

intervento solo verbale: si unisce sui principi enunciati dai verdi. Ma sottolinea che Zorzi è stato assolto in Cassazione ed è ora ancora sotto processo, quindi è innocente fino a prova contraria. Scandalo invece è il deputato Farina di PRC condannato con sentenza definitiva e che ha scontato anche il carcere. Abbiamo la Baraldini estradata con la promessa di tenerla in carcere e invece ora consulente per il Comune di Roma. Quindi basta con demagogia e retorica. È vero, alcuni personaggi non dovrebbero essere in certi posti e i partiti non dovrebbero metterceli. 

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE URBANISTICA, EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA, T.T.V. 

 

4 - Esame e parere sulle domande di concessione edilizia:

4.1 – Concessione via Alzaia Naviglio Pavese 260 - Lotto B2: il Presidente della Commissione, Caime (FI), illustra il punto.

Circa 180 appartamenti. Circa 200 box. Si tratta di edilizia convenzionata.

La Commissione in data 16.11.2006 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (IdV):

ben venga l’edilizia convenzionata, ma non si può non notare che non ci sono edifici di edilizia residenziale pubblica e questo è grave viste le molte richieste giacenti in comune di cittadini bisognosi che non riescono a comperare casa né nel mercato privato né in quello convenzionato. Quando si fanno interventi di questa vastità sarebbe doveroso prevedere una percentuale di edifici di edilizia residenziale pubblica. Sono i cittadini più bisognosi di aiuto e non ci si può dimenticare di loro.

Le altre critiche sono le solite: manca un piano dei servizi del quartiere che risultano essere solo dei quartieri dormitorio senza un piano viabilistico che li collega alla città e senza prevedere un servizio di trasporto pubblico. Rimangono delle isole.

Anche i casi in cui i PII prevedevano dei servizi come un supermercato, come al quartiere Caimera, il supermercato non è ancora stato realizzato. Con ovvi disagi per i cittadini costretti a recarsi al di là del Naviglio per fare la spesa, con percorsi assai poco lineari.

 

Berdot (U):

ha ragione Gandolfi, è edilizia privata e convenzionata, ma non prevedono edilizia residenziale pubblica. A ben vedere anche l’edilizia convenzionata è un’edilizia privata. Ma non è edilizia residenziale pubblica.

Condivide anche critiche su mancanza di servizi. Di fatto diventerà un’isola, mancano collegamenti con i mezzi pubblici. Non è corretto che il privato si occupi solo di costruire le case, delegando al pubblico l’onere di creare tutti i servizi. Se si decide di far nascere un nuovo quartiere bisogna pensare fin da subito a tutte le strutture e i servizi necessari.

 

Brusatori (LUDF):

voterà contro. Si continua a costruire senza criterio. Sembra una donnina che si spoglia un pezzo per volta. Si perde complessità di intervento.

 

Fumagalli (U):

ricorda l’iter delle concessioni edilizie. Ci chiedono un parere, abbiamo il dovere di analizzare seriamente. Se ci sono dubbi di alcuni problemi sui servizi che non ci sono non possiamo votare a favore.

 

Angiulli (RP):

vero quello che diceva Gandolfi: manca edilizia residenziale pubblica. Dobbiamo essere attenti anche a quelle utenze.

Chiede anche che venga convocata la Commissione Casa.

 

Garufi (PRC):

questo nuovo insediamento è avulso dalla città. Quindi poi sorgeranno molti problemi per i cittadini. Non si tiene conto delle possibilità di risparmio energetico. Mancano i servizi.

 

Esposto (LF):

condivide quello già detto. Pone accento su cosa significa edilizia convenzionata e in Commissione gli è stato risposto che è una questione di costi minori rispetto al mercato privato. Ma se questo significa solo vendere quando il lavoro è precario e nessuno concede mutui a chi ha lavoro precario: a chi vanno queste case?

 

Croce (PRC):

manca piano generale della città. Non solo da ora. E non è una mancanza casuale. È città non coerente nella sua costruzione.

È errore che viene ripetuto in continuazione.

Lo stop delle case ERP è anche causa di aumento prezzo delle case.

 

Caime (FI) Pres. Comm. (replica):

nota una ripetizione nelle argomentazioni.

Giustamente si parla di servizi che mancano. Sono problemi condivisibili, ma fa notare che questo nuovo insediamento potrebbe aiutare alla creazione del famoso supermercato al Caimera.

Condivisibili anche perplessità su mancanza di mezzi pubblici. Ma ora non serve a nulla tirarle in ballo, si rischia solo di far perdere tempo all’operatore.

L’edilizia convenzionata è circa il 50 % delle case costruite nel quartiere.

Su impatto ambientale non ravvisa controindicazioni.

 

 

Dichiarazioni di voto:

 

Esposto (LF):

voterà contro e segnala che non ha ricevuto risposte alle domande poste.

 

Fumagalli (U):

voterà contro. Ogni concessione edilizia ha bisogno del nostro parere e non va trattata con superficialità. L’impatto socioambientale è assolutamente negativo.

 

Gandolfi (IdV):

il Presidente di Commissione si è detto d’accordo su alcuni rilievi fatti, ma poi dice di votare a favore. Chiede al Presidente di Commissione che almeno inserisca qualche frase nel parere che richieda l’attenzione alle esigenze di creare servizi, trasporti pubblici ecc.

 

Brusatori (LUDF):

c’è già elenco di compratori. Si costruisce, si vende senza criterio. Voterà contro.

 

 

Si vota:

19  Favorevoli:  FI, AN, LN

10  Contrari:  U, PRC, LF, V, LUDF, RP

4  Astenuti:  UDC, IdV, Fumagalli e Soncini (U)

APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE VERDE , ARREDO URBANO,  PROMOZIONE ZONALE E AMBIENTE 

 

5 - Realizzazione parco giochi area Via Comisso/Campazzino: richiesta parere: il Presidente della Commissione, Procaccini (AN), illustra il punto.

La Commissione in data 22.11.2006 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

Dibattito

Intervengono i consiglieri

 

Pavoni:

abbiamo sentito intervento di cittadini con loro posizione ed esigenze. Sono persone che conoscono esigenze del luogo. Chiedono intervento sul pratone. Ci sono anche problemi di presenza strane nelle ore notturne. Sarebbe opportuno un approfondimento. Attende ripensamento.

 

Gandolfi (IdV):

ricorda che commissione è stata svolta senza Comitato che tanto si era attivato perché non avvertito. È grave perché erano la parte più informata che conosceva bene esigenze reali. Auspica si tengano conto i rilievi fatti da noi, ma soprattutto dal Comitato dei cittadini intervenuti prima.

L’esigenza di attrezzare il pratone è anche dovuta al timore che essendo area verde ampia non vi sia la volontà di qualcuno di volerci costruire in futuro. Attrezzare anche il pratone era anche modo per ribadire la destinazione a verde di quella area. Per altro il pratone è anche vicino ad un asilo.

Auspica che vengano recepite queste esigenze. Qualora la maggioranza voglia proseguire sulla posizione di sostenere la proposta pervenuta, suggerisce che almeno venga aggiunto in delibera l’esigenza di attrezzare anche l’area del pratone.

 

Brusatori (LUDF):

rileva che il Presidente ha fatto sopralluogo senza avvertire nessuno.

 

Presidente C.d.Z. 5:

commissione ha fatto suo dovere. Il fatto che Presidente vada in giro è solo positivo.

 

Repossi (V):

non è intervento che ci vede contrari, ma semplicemente con opinione leggermente differente. Invita però di stare più attenti dai segnali che ci vengono dai cittadini.

Tira le orecchie al Presidente di Commissione che ha riunito Commissione solo due volte, e in una lui non c’era neanche.

 

Zolla (AN):

ci sono contraddizioni: si è detto che mancavano i cittadini in Commissione, ma alcuni cittadini erano presenti in Commissione. Si fanno forse delle distinzioni tra cittadini di seria A e alcuni di serie B? La cittadinanza presente ha potuto vedere le carte presenti in Commissione.

Si parla di un’area a verde abbandonata a sé stessa, tranne alcune opere di manutenzione ordinaria in questi ultimi anni. Ora il progetto prevede di migliorarla.

 

Croce (PRC):

una cosa non esclude necessariamente l’altra. Perché non farle entrambe? Diciamo che questa va bene ma che si impegnino anche per fare altra area.

 

Brusatori (LUDF):

solo uomini presenti a discussione. La Decensi fatto notare che ghiaietto sui viali crea dei problemi per il transito dei passeggini.

 

Procaccini (AN) Pres. Comm. (replica):

essendo più pratico che filosofo: questo progetto è modo per iniziare ad operare.

Quindi cominciamo a realizzare questo.

Se c’è stato difetto di comunicazione se ne scusa.

Si scusa per non essere stato presente a quella commissione.

Vero che ha convocato poche volte la commissione, ma la commissione costa e non la convoca se non ci sono argomenti meritori di attenzione.

 

Gandolfi (IdV):

Visto che il Presidente della Commissione non ha colto il messaggio che gli aveva lanciato nel suo precedente intervento, presenta un emendamento aggiuntivo da inserire nella delibera:

Si fa inoltre presente l’esigenza di attrezzare con giochi per bambini anche l’area del pratone, limitrofa ad un asilo

 

Procaccini (AN) Pres. Comm. (replica):

possiamo accogliere l’emendamento.

 

 

Si vota:

21  Favorevoli:  FI, AN, UDC, LN, IdV, PRC, V, Lombardelli Soncini (U)

0  Contrari: 

3  Astenuti:  Pavoni (U), LF

APPROVATA

 

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.14 circa dichiara chiuso il C.d.Z. 5 per esaurimento del tempo. I punti rimasti verranno trattati in testa al prossimo ordine del giorno del C.d.Z. 5.

 

 

-----------------------------------

 

N.B.: qui di seguito riporto la corrispondenza delle sigle abbreviate con il corrispondente partito:

 

FI – Forza Italia

AN – Alleanza Nazionale

UDC – Unione Democratica Cristiana

LN – Lega Nord

U – Ulivo

PRC – Rifondazione Comunista

LF – Lista Ferrante

LUDF – Lista Uniti con Dario Fo

V – Verdi

RP – Rosa nel Pugno

IdV – Di Pietro Italia dei Valori

 

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail