NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

a cura di

Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 24/11/200

 

orario di convocazione: 18.30

inizio effettivo alle ore: 18.49

 

 

Appello: 26 presenti: 11 su 16 del centrosinistra / 15 su 25 del centrodestra

 

 

Il Presidente nomina gli scrutatori:

Morana (UDC), Caime (FI), Trimboli (PDCI)

 

Presidente del C.d.Z. 5: spiega che i punti 1, 2, 3, 4 sono gli ex punti 6, 7, 8, 9 dell’o.d.g. del 17.11.2005 non trattati per il venir meno del numero legale e quindi trattati in seconda convocazione.

Lo spazio per gli interventi dei cittadini avverrà dopo la trattazione di questo punto.

 

 

 

 

 

In seconda convocazione:

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE TERRITORIO, URBANISTICA, CONCESSIONI EDILIZIE E AUTORIZZAZIONI, T.T.V. 

 

1 - Variante al P.R.G. vigente approvato con deliberazione della Giunta Regionale Lombardia n. 29471 del 26.02.1980 per le zone omogenee B2: 14.1 – 14.5 – 14.6 (VARIANTE 12) : PARERE: il punto è già stato illustrato nello scorso C.d.Z. 5.

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): in Commissione molti del centrosinistra si erano astenuti in quanto mancava la Relazione Tecnica. Ricorda che il responsabile del settore centrale presente in Commissione aveva promesso che l’avrebbe fatta pervenire. Chiede se ora la relazione Tecnica è arrivata.

 

Ferrari (FI) Pres. Comm. T.T.V. (repliche): conferma che la relazione tecnica è stata consegnata il giorno seguente la seduta della Commissione, come promesso.

 

Fumagalli (M): lamenta il fatto che non sia però stata fatta la copia ai consiglieri che ne avevano fatto richiesta e quindi non vi è stata la possibilità di approfondirne i contenuti. Chiede al Presidente di Commissione di leggerla ora a tutti.

 

Ferrari (FI) Pres. Comm. T.T.V. (repliche): la Relazione Tecnica è arrivata nei tempi promessi, ma si tratta di un fascicolo corposo e per questo non sono state fatte le copie. Essendo corposo non è possibile accontentare ora il consigliere Fumagalli. Il testo è rimasto a disposizione di tutti negli uffici nel corso della settimana.

 

 

Si vota:

13  Favorevoli:  FI, AN, UDC

13  Contrari:  DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, PSI

1  Astenuti:  Gandolfi

NON APPROVATA

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA, VOLONTARIATO, PROBLEMATICHE GIOVANILI

 

2 - Linee di indirizzo per il Centro di Aggregazione Giovanile della Zona 5: il Presidente del C.d.Z. 5 spiega che non vi è dibattito sul punto in quanto la Commissione Servizi Sociali riunitasi il 09.11.2005 ha dato PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ.

Il Presidente della Commissione, Maschio (FI), illustra il punto.

 

Dichiarazione di voto

 

Berdot (DS): voteremo a favore. Ricorda però tutti i ritardi che riguardano la creazione dell’Osservatorio CAG di Zona.

 

Si vota:

27  Favorevoli:  FI, AN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi

0  Contrari:   

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

 

PROPOSTA DELLA PRESIDENZA

 

3 - Richiesta di iscrizione all’Albo Zonale delle Associazioni dell’Associazione “Il Tabernacolo”: il Presidente del C.d.Z. 5, Pessognelli (FI); illustra il punto.

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

Nessun intervento

 

Si vota:

27  Favorevoli:  FI, AN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi

0  Contrari:   

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

 

MOZIONI DEI CONSIGLIERI

 

4 - Mozione del consigliere Gandolfi e altri per il ripristino della disponibilità dei locali scolastici di Via Feraboli 44 al Circolo Didattico Arcadia – Baroni – Feraboli:

 

Presidente del C.d.Z. 5: precisa che è arrivata una comunicazione dall’assessorato competente in cui si precisa che la situazione denunciata nella mozione non è permanente, e scadrà in data 31.07.2006. Legge il testo pervenuto. Chiede se vi sia l’intenzione da parte del titolare della mozione, il consigliere Gandolfi, di ritirare la mozione o di procedere nel dibattito e nel voto.

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra) relatore: pur essendo il titolare della mozione in quanto estensore e primo firmatario, spiega che essendo la mozione sottoscritta anche da altri consiglieri ha bisogno di un paio di minuti di sospensione per un confronto di opinioni sul da farsi. Chiede di poter avere la copia del testo pervenuto.

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione dei firmatari della mozione

(dalle 19.12 alle 19.17)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 19.17

 

Appello: 27 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 13 su 25 del centrodestra

 

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra) relatore: dopo la consultazione si è deciso di comune accordo di proseguire con il dibattito e la votazione sulla mozione. Precisa che il testo pervenuto ha alcuni aspetti poco chiari. In particolare un punto relativo alla “messa a gara” che sembrerebbe riproporre la questione anche dopo la scadenza.

Riassume i contenuti della mozione leggendo il testo della proposta finale: “proponiamo a questo Consiglio di Zona 5 di deliberare la seguente posizione politica: la richiesta del ripristino della disponibilità a favore del Circolo Didattico Arcadia-Baroni-Feraboli dei locali dell’edificio scolastico di via Feraboli 44 e il ritiro del provvedimento di scorporo determinato dall’amministrazione Comunale in data 24/01/2005 che ha consentito l’affitto di tali locali ad una scuola privata gestita dall’associazione Cometa

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Luccietto (FI): propone un emendamento per sostituire una parte del testo della proposta finale, da “Feraboli 44” in avanti. In cui si chiede che ciò avvenga dal termine del contratto in essere, per evitare che il Comune debba pagare delle penali.

 

Maschio (FI): chiede una sospensione per una riunione della maggioranza

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione della maggioranza

(dalle 19.23 alle 19.32)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 19.32

 

Appello: 27 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 13 su 25 del centrodestra

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: è stato scritto il testo dell’emendamento che legge: “al termine della concessione stipulata […]”. Le regole prevedono un intervento a favore e uno contro l’emendamento.

 

 

Emendamento - un intervento a favore e uno contro

 

Luccietto (FI) intervento a favore: i locali rimasti chiusi per molti anni e nessuno del consiglio della scuola si è mai sognato di chiederne l’utilizzo. Ora che sono stati messi a posto li rivogliono.

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra) intervento contro: a noi risultava che da tempo la scuola avesse chiesto di rimettere a posto quelli locali. In ogni caso qui stiamo discutendo di una questione di principio. Quindi diamo parere contrario alle modifiche proposte dall’emendamento.

 

 

Si vota l’emendamento di Luccietto (FI):

12  Favorevoli:  FI, AN, UDC

15  Contrari:  PSI, DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi

0  Astenuti: 

NON APPROVATO

 

Dichiarazioni di voto

 

Luccietto (FI): votiamo contro perché abbiamo l’impressione che si voglia semplicemente votare contro le iniziative private.

 

Marzocco (PSI): il nuovo PSI voterà a favore della mozione, non contro le scuole private, ma a favore del principio che non ha alcun senso inserire una scuola privata all’interno di una scuola pubblica per svolgere la stessa funzione. Oltre ad esprimere una posizione politica a tutela della frase letta in quel documento pervenuto in cui si diceva di una futura “messa a gara”.

 

 

Si vota la mozione:

15  Favorevoli:  PSI, DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi

12  Contrari:  FI, AN, UDC

0  Astenuti: 

APPROVATA

 

 

 

 

----------- fine dei punti rimasti dal C.d.Z. 5 del 17.11.2005 -----------

 

 

INTERVENTI DEI CITTADINI

 

Sig. Falappi – Associazione Parco Ticinello: legge il testo di un volantino firmato dall’Associazione Parco Ticinello relativo alla sentenza di questi giorni. Chiede che il C.d.Z. 5 si esprima a favore di quella che sembra ormai l’unica possibilità rimasta per tutelare la realizzazione del progetto del Parco Ticinello, cioè l’acquisto della Cascina Campazzo da parte del Comune.

 

 

 

 

 

In prima convocazione:

 

 

5 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

Vengono tacitamente approvati i verbali:

n° 169 del 13/10/2005

n° 170 del 20/10/2005

Si astengono i consiglieri: Armanini, Berti, Gandolfi

 

 

 

 

 

6 - Comunicazioni del Presidente:

1) mostra all’Università Cattolica sui bambini soldato, ingresso gratuito dal 14.11.2005 al 01.12.2005;

2) la Zona 3 invita i consiglieri di zona 5 a una serata sul tema “1943-45 bombe sulla città” che si svolgerà il 25.11.2005

3) è arrivato l’invito dell’istituto dei ciechi di Milano per una cerimonia di premiazione;

4) arrivate alcune copie del fascicolo dedicato al concorso “dipingi la tua zona” con la raccolta delle opere migliori di ciascuna zona. 

 

 

 

 

 

7 - Comunicazioni dei Consiglieri:

[Mozioni e interrogazioni da parte dei Consiglieri di Zona ai sensi dell’articolo 11 del Regolamento sul Decentramento e degli articoli 11, 12, 13 del Regolamento Interno] 

 

Marzocco (PSI): presenta una INTERROGAZIONE avente per oggetto “Reato di credulità popolare. Iniziativa di un convegno sull’astrologia previsto al CAM Boifava. Iniziativa non deliberata dal C.d.Z. 5

 

Luccietto (FI): sull’ordine dei lavori: chiede di anticipare il punto 13 sulla mozione inerente il Parco Ticinello, vista la presenza in aula dei rappresentanti dell’Associazione Parco Ticinello.

[tutti condividono la richiesta che viene quindi approvata]

 

Presidente del C.d.Z. 5: constata la volontà unanime del C.d.Z. 5 circa la richiesta di anticipare la trattazione del punto 13. A tale proposito ricorda che sono stati presentati due testi sullo stesso argomento, uno del centrosinistra (prima firmataria la consigliera Berdot) e uno del centrodestra (primo firmatario il consigliere Luccietto). Auspica che venga trovato un accordo fra le parti affinché sia prodotto un testo comune tale che il C.d.Z. 5 si possa esprimere all’unanimità.

 

 

 

 

 

MOZIONI DEI CONSIGLIERI

 

13 - Mozione  sottoscritta dalla Consigliera Berdot ed altri 16 Consiglieri e Mozione del Consigliere Luccietto presentate nella seduta del 17/11/2005 sulle problematiche conseguenti alla recente sentenza del Tribunale di Milano sul “Parco del Ticinello”: la consigliera Berdot (DS), illustra la mozione del centrosinistra leggendone il testo.

 

[nel frattempo maggioranza e opposizione concordano un testo condiviso che possa sostituire i due testi presentati in origine]

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

De Allegri (DS): legge il nuovo testo prodotto di comune accordo da maggioranza e opposizione in cui si chiede al Comune di Milano di acquisire la Cascina Campazzo “[…] al fine di garantirne la continuità agricola e realizzare il progetto del Parco Agricolo Ticinello approvato il 9 ottobre 2000.

 

 

Si vota la mozione:

29  Favorevoli:  FI, AN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi

0  Contrari:   

0  Astenuti: 

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE TERRITORIO, URBANISTICA, CONCESSIONI EDILIZIE E AUTORIZZAZIONI, T.T.V. 

 

8 - Esame e parere sulle domande di concessione edilizia: NESSUNA

 

 

 

 

 

9 - Proroga convenzione per area comunale (campo ricreativo) alla Parrocchia Santa Maria dell’Assunta in Chiesa Rossa – Via Neera: PARERE: il Presidente della Commissione, G. Ferrari (FI), illustra il punto spiegando che è stato analizzato “fuori sacco” nella Commissione del 15.11.2005 nella voce “varie ed eventuali”. Si tratta del rinnovo della concessione del campo di calcio della parrocchia situata in via Neera. La stessa area verrà poi utilizzata per lo spostamento delle attività commerciali del mercato comunale durante i lavori previsti dal PRU Stadera.

La Commissione nella seduta del 15.11.2005 ha espresso PARERE FAVOREVOLE (1 astenuto).

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

Nessun intervento

 

Si vota:

29  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PDCI, Berti (PRC), Gandolfi

0  Contrari:   

1  Astenuti:  Armanini (PRC)

APPROVATA ALL’UNANIMITÁ

 

 

 

 

 

PROPOSTA DELLA PRESIDENZA

 

10 - Programmazione “Eventi Diversi” per  il mese di Dicembre 2005 – istruita dalla Commissione Cultura, Scuola, Educazione: il Presidente della Commissione, L. Zucco (FI), illustra il punto che è stato discusso nella Commissione Cultura del 08.11.2005. Ricorda che il lavoro è stato svolto in modo utile e costruttivo, accogliendo anche alcune idee emerse in Commissione. La delibera si compone delle seguenti iniziative:

1) iniziativa “Sacra rappresentazione Segui la Stella”, dell’Associazione Archè, per un importo massimo di 3.500 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi”;

2) iniziativa “il ritmo della città”, dell’Associazione Arti & Corti, per un importo massimo di 8.000 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi”;

3) iniziativa “la bella addormentata”, realizzato dall’Orchestra e dal Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, per l’acquisto di n° 500 biglietti per un importo massimo di 3.500 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi”, più il 10% di biglietti gratuiti, tutti da erogare agli alunni delle scuole elementari della Zona 5;

4) iniziativa “Concerto Corale”, dell’Associazione Corale Sursum Corda, per un importo massimo di 2.400 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi”, per festeggiare i 30 anni di operato del parroco Don Aldo Locatelli della Parrocchia di San Gottardo al Corso;

5) iniziativa “Concerto di Natale 2005”, a cura della Compagnia Bel Canto, per un importo massimo di 2.750 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi” per una iniziativa che avrà luogo alla Parrocchia di Santa Maria Assunta in Quintosole;

6) iniziativa “Il senso teatrale della musica di Mozart”, dell’Associazione La Piccola Sinfonica di Milano, per un importo massimo di 6.000 euro IVA compresa di fondi MAAP della voce “Eventi Diversi”;

La Commissione Cultura del 08.11.2005 ha espresso PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): rende merito al Presidente di Commissione di aver effettivamente accolto alcune delle richieste e proposte che l’opposizione aveva fatto in sede di Commissione, tra cui quella di non concentrare le iniziative tutte su alcune associazioni che ne proponevano più di una, quanto piuttosto di suddividerle in modo equo tra le varie associazioni richiedenti, dopo naturalmente la verifica della qualità dell’iniziativa.

Sempre in Commissione era stato enunciato il criterio di suddividere le iniziative tra quelle prioritarie e quelle di riserva. In particolare l’iniziativa n° 6 della delibera era la prima delle riserve, anche se in delibera ciò non risulta in modo chiaro. Chiede delucidazioni.

Ricorda che in Commissione il voto è avvenuto per punti separati, visto anche che vi erano pareri diversi a seconda delle iniziative proposte. Chiede pertanto, coerentemente con quanto fatto in Commissione, che la votazione avvenga per punti separati.

 

Berdot (DS): sono arrivati nuovi fondi tutti negli ultimi mesi e ora siamo qui a fare delle maxi delibere in tutta fretta. Nel merito, sottolinea come alcune iniziative sono di carattere confessionale. I soldi pubblici vanno spesi per tutti i cittadini e non per iniziative confessionali. È d’accordo con la proposta di Gandolfi di chiedere il voto per punti separati.

 

Ferrari (FI): i soldi che sono arrivati non derivano da tagli, ma da risparmi avvenuti in questo anno. Quindi sono la dimostrazione che si sta attenti a come si spendono i soldi pubblici. I risparmi della zona rimangono in zona. Le iniziative che qualcuno ha bollato come “confessionali” sono in realtà iniziative rivolte a tutti i cittadini della nostra zona. Chi non li condivide può votare contro. La Commissione ha lavorato bene anche mettendo le iniziative di riserva. Sono tutte iniziative di qualità e quindi i soldi sono stati impegnati bene in iniziative di zona.

 

Pavoni (DS): già detto in Commissione come e quando sono arrivati questi MAAP. Sono arrivati tardi e tutti assieme quindi è stato impossibile realizzare una programmazione ad esempio per le scuole. Magari invece che usarli per iniziative episodiche era meglio investirli in acquisti di materiale che potesse durare nel tempo.

 

Cammilleri (LN): dice che si rende conto che il ruolo dell’opposizione è facile. Anche di fronte a iniziative valide trovano il modo di criticare in modo sterile, quando non addirittura in modo ideologico come ha fatto la consigliera Berdot che ha teorizzato il carattere confessionale di alcune iniziative. Bene ha fatto Ferrari a ricordare che sono iniziative aperte a tutti. Il fatto poi che i nostri finanziamenti vadano in parte a favore delle parrocchie è più che legittimo ed è una scelta della maggioranza democraticamente eletta. Una scelta che condivide in pieno, soprattutto in questo periodo. Del resto non si capisce cosa ci sia di “confessionale” in un concerto di Mozart o in un concerto di Natale o in un concerto Corale. Auspica che la consigliera Berdot si chiarisca le idee.

 

Fumagalli (M): non è vero che la minoranza ha il gusto di bocciare le iniziative. Come non è vero che siano iniziative della maggioranza. Il problema deriva dai cospicui fondi che sono arrivati solo ad un mese e mezzo dalla fine dell’anno. I soldi ci sono e dobbiamo spenderli per il territorio. Non si sente di votare contro. La Berdot ha tutto il diritto di criticare le scelte di come vengono spesi questi soldi, fermo restando che su alcuni punti la pensiamo diversamente. Per quanto riguarda l’iniziativa del concerto a Quintosole dice che non va bene l’orario delle 21.00 perché se così fosse ci andranno in pochi. Meglio di sabato pomeriggio o di domenica. Giusto scegliere Quintosole. Per quanto riguarda il punto 4, Don Aldo ha servito il territorio in questi 30 anni. Non è un finanziamento alla chiesa, ma a un uomo che ha servito il territorio e che per questo va premiato.

 

Trimboli (PDCI): si dichiara ateo e laico. Senza pregiudiziali ideologiche verso nessuno. È teppismo politico accusare di essere ideologico chi esprime le proprie idee. Dice di avere qualche perplessità sul fatto che la Zona 5 è l’unica che ha risparmiato sui sussidi agli anziani. Il bisogno c’è anche nella zona 5. non ha problema a finanziare qualsiasi iniziativa che risponda a requisiti di solidarietà effettiva. È visione laica di come si spendono i soldi pubblici. Se voto contro è perché non sono convinto dei contenuti di una iniziativa, non per pregiudizi ideologici. Ad alcune voterà a favore ad altre contro senza pregiudiziali ideologiche.

 

De Allegri (DS): Cammilleri è come l’Orlando Furioso, ha perso il senno. Noi diamo il nostro contributo al dibattito con una opinione diversa dalla sua. Non è una buona conduzione del bilancio quella di avere a disposizione tutti i fondi risparmiati solo negli ultimi mesi. Ci sono idee diverse a seconda delle iniziative, si chiede il voto per punti separati.

 

Berdot (DS): (per fatto personale) rivendica il diritto di ognuno di esprimere le proprie idee. Tutti i 41 consiglieri di zona sono stati democraticamente eletti e ognuno ha il diritto di sostenere le proprie idee senza che gli venga richiesto di chiarirsi le idee.

 

Cammilleri (LN): (per fatto personale) precisa che contestava l’intervento della consigliera berdot perché lo riteneva non nel merito delle iniziative, ma posto su un piano prettamente ideologico. Ritiene più condivisibili e accettabili gli interventi che sono entrati nel merito senza pregiudiziali.

 

Berti (PRC): rivendica il diritto di essere laico e anticlericale. Voterà a favore solo dell’iniziativa numero 4.

 

Detti (V): dice che il parroco è venuto a votare alle primarie.

 

Pioli (IdV): voterà a favore di tutti i punti, mentre non parteciperà al voto all’iniziativa numero 4 per ragioni di conflitto di interessi.

 

Zucco (FI) Pres. Comm. Cultura (replica): ringrazia il consigliere Gandolfi per avere ricordato uno dei metodi adottati, quello delle priorità e delle riserve. Le riserve erano in base all’esistenza o meno delle eventuali risorse economiche, che è stato confermato esserci per tutte le iniziative in delibera, compresa quella che inizialmente era stata ritenuta una riserva. Su tutte le altre osservazioni sono tutte accoglibili sul metodo: come diceva il suo parroco “la fretta e il bene non vanno quasi mai d’accordo”. Quindi le cose fatte in fretta hanno qualche rischio in più di non essere perfette. Sostiene però, anche per la serietà del lavoro svolto da tutti in Commissione, la qualità e la valenza sociale di tutte le iniziative proposte.

 

 

Si vota l’iniziativa n° 1:

25  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, PSI, M, IdV, Gandolfi

4  Contrari:  PRC, PDCI, Berdot (DS)

3  Astenuti:  DS, V

APPROVATA

 

Si vota l’iniziativa n° 2:

29  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, Papa (PSI), DS, M, V, IdV, PDCI, Gandolfi

3  Contrari:  PRC, Marzocco (PSI)

0  Astenuti: 

APPROVATA

 

Si vota l’iniziativa n° 3:

30  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PDCI

2  Contrari:  PRC

1  Astenuti:  Gandolfi

APPROVATA

 

Si vota l’iniziativa n° 4:

26  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, PSI, M, PRC, V, IdV, Perrone (DS)

1  Contrari:  Berdot (DS)

5  Astenuti:  PDCI, De Allegri e Pavoni (DS), Gandolfi

[Pioli non partecipa al voto per conflitto di interessi]

APPROVATA

 

Si vota l’iniziativa n° 5:

30  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, Gandolfi

2  Contrari:  PRC

1  Astenuti:  PDCI

APPROVATA

 

Si vota l’iniziativa n° 6:

30  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, Papa (PSI), DS, M, V, IdV, PDCI, Gandolfi

1  Contrari:  Armanini (PRC)

2  Astenuti:  Berti (PRC), Marzocco (PSI)

APPROVATA

 

Si vota la delibera nel suo insieme:

28  Favorevoli:  FI, AN, LN, UDC, Papa (PSI), DS, M, V, IdV, Gandolfi

3  Contrari:  PRC, Berdot (DS)

2  Astenuti:  PDCI , Marzocco (PSI)

APPROVATA

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.00 dichiara chiuso il C.d.Z. 5 per esaurimento del tempo a disposizione. I punti rimasti verranno trattati nel prossimo C.d.Z. 5

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail