NEWSLETTER SULLA ZONA 5

Resoconto del Consiglio di Zona 5

a cura di

Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

www.lucagandolfi.it

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 10/11/200

 

orario di convocazione: 18.30

inizio effettivo alle ore: 18.58

 

 

Appello: 33 presenti: 15 su 16 del centrosinistra / 18 su 25 del centrodestra

 

 

Il Presidente nomina gli scrutatori:

De Padua (PSI), Morana (UDC), Trimboli (PDCI)

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: i punti 1 e 2 sono i punti 9 e 11 dell'o.d.g. del C.d.Z. 5 di giovedì 27 ottobre, non trattati per esaurimento del tempo a disposizione. Lo spazio per gli interventi dei cittadini avverrà dopo la trattazione di questi due punti rimasti in sospeso. 

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE CULTURA, SCUOLA, EDUCAZIONE 

 

1 - Programmazione 4° Trimestre 2005: il Presidente della Commissione, L. Zucco (FI), illustra il punto che prevede l’acquisto di 304 biglietti al costo unitario di 7 euro a cui l’Auditorium offrirà un ulteriore 10% di biglietti gratuiti. La spesa massima prevista è di 2.130,00 euro di fondi MAAP della Commissione. I biglietti sono acquistati per fare assistere gli studenti allo spettacolo natalizio “La bella addormentata”.

La Commissione Cultura riunita il 21.10.2005 ha dato PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): chiede un chiarimento sul numero dei biglietti, visto che in sede di Commissione si era parlato di 400 biglietti, più altri 60 in omaggio.

 

Zucco (FI) Pres. Comm. Cultura (replica): conferma che in Commissione si era parlato di 400 biglietti, più 60 in omaggio, ma si è dovuto ridurre il numero di biglietti in quanto da una analisi più accurata i fondi a disposizione della Commissione sono risultati essere 2.130,00 e non 2.400,00 come invece sembrava al momento della Commissione.

 

 

Si vota:

27  Favorevoli:  FI, AN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PDCI, Berti (PRC), Gandolfi

1  Contrari:  Armanini (PRC)

1  Astenuti:  Muzzana (M)

APPROVATO

 

 

 

 

 

2 - Patrocinio non oneroso per un’iniziativa nelle scuole elementari e medie nella zona,  dell’Associazione “ I piccoli cantori di Milano”: il Presidente della Commissione, L. Zucco (FI), illustra il punto che prevede il patrocinio gratuito per svolgere una selezione nelle scuole elementari e medie per dare vita ad un coro.

La Commissione Cultura riunita il 21.10.2005 e poi il 08.11.2005 ha dato PARERE FAVOREVOLE

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Nessun intervento

 

 

Si vota:

25  Favorevoli:  FI, AN, UDC, Papa (PSI), DS, V, IdV, PDCI, Gandolfi

2  Contrari:  Marzocco e De Padua (PSI)

7  Astenuti:  M, PRC, Gandolfi

APPROVATO

 

 

 

----------- fine dei punti rimasti dal C.d.Z. 5 del 27.10.2005 -----------

 

 

INTERVENTO DEI CITTADINI

 

Sig. E. Brusatori – Gratosoglio: relaziona su un cantiere che Aler voleva aprire in via Saponaro 3. Venerdì notava l’installazione in loco di alcuni cartelli che indicavano la prossima apertura di un cantiere “in via dei Missaglia”, e vietava il posteggio delle auto in via Saponaro. Venivano chiamati i vigili per constatare la non regolarità di tali cartelli, vista la palese imprecisione sulla localizzazione dell’area del cantiere. Dopo le verifiche del caso veniva concesso il parcheggio delle auto.

Il lunedì vi era poi una ulteriore manifestazione, con notevole dispiegamento di forze dell’ordine, alcune in borghese. Veniva contestata l’apertura del cantiere poiché irregolare sotto molti aspetti, tra cui una non precisa localizzazione dell’area del cantiere. Alla fine si consentiva al camion Aler di accedere all’area, ma senza la possibilità di dare inizio alla cantierizzazione. Vi era un tentativo degli addetti Aler di scaricare le transenne, ma veniva fermato.

 

Sig. G. Romeo – Gratosoglio: sempre al Gratosoglio relazione su uno degli stabili attualmente interessati dal rifacimento delle facciate. Il cantiere è aperto da circa un anno e tre mesi e l’Aler non ha ancora trovato una soluzione per la pattumiera che viene scaricata e raccolta all’aperto con dei bidoni. La situazione è stata denunciata più volte all’Aler e alla Polizia Locale, ma senza che venisse preso alcun provvedimento.

È stata poi fatta una denuncia alla ASL che è intervenuta e ha chiesto ad aler di rimediare alla situazione.

Il rifacimento delle facciate non fa parte del Contratto di Quartiere 2 del Gratosoglio, ma è significativo per capire come lavora Aler. Le nuove pensiline messe sono pericolose e hanno soppresso i punti luce. L’inclinazione è stata fatta all’interno e quando piove si allaga tutto. Sono stati fatti degli scivoli per gli handicappati, ma senza corrimano, dalla parte opposta all’ingresso e senza piastrelle antiscivolo.

Il cantiere è ancora aperto e sono state fatte denunce dai cittadini per la mancanza del rispetto delle norme di sicurezza del cantiere perché gli operai non indossavano gli opportuni caschi, guanti e scarponcini anti infortunio. La sicurezza è stata ora ripristinata grazie all’intervento dei cittadini.

 

Sig. D. Moroni – i ragazzi del Gratosoglio: in rappresentanza dei ragazzi del Gratosoglio dice no ad un cantiere nel posto dove loro abitualmente giocano e dove gli anziani si fermano a parlare. È un luogo di aggregazione e uno dei pochi spazi verdi del Gratosoglio.

Chiesto ad Aler di mettere altalena per bambini e un nuovo canestro, ma dopo un anno e mezzo dalla richiesta non è stato fatto ancora nulla.

 

Sig. A. Vitale – Gratosoglio: vogliono costruire una casa per gli studenti e questo fa parte del Contratto di quartiere che vorrebbe riqualificare il Gratosoglio. Ma riqualificare non è cementificare dove c’è del verde usato dai bambini per giocare. Ci sono altri spazi, come alcune aree dismesse, dove si può fare la casa per gli studenti. Migliorare la qualità della vita non è compatibile con l’eliminazione del verde e dei parcheggi. No alla cementificazione.

 

 

 

 

 

3 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto.

Vengono tacitamente approvati i verbali:

n° 168 del 06/10/2005

Si astengono i consiglieri: Armanini, Berti, Gandolfi

 

 

 

 

 

4 - Comunicazioni del Presidente:

1) il 29.11.2005 si riunisce la Commissione Casa alle ore 19.00 per discutere il Contratto di Quartiere 2 del Gratosoglio.

2) comunica il giorno del prossimo Ufficio di Presidenza

3) la Provincia di Milano invita ad un incontro tra Assessore Cultura della Provincia e Assessore all’Educazione del Comune di Milano

4) arrivato l’invito dell’Assessore gallera per il 12.11.2005 per la mostra dei quadri del concorso “Dipingi la tua zona”

5) il 16.11.2005 alle 16.30 vi è la festa di inaugurazione del CAM Gratosoglio

6) ?

7) ?

8) giostra in via Bach 

 

 

 

 

5 - Comunicazioni dei Consiglieri:

[Mozioni e interrogazioni da parte dei Consiglieri di Zona ai sensi dell’articolo 11 del Regolamento sul Decentramento e degli articoli 11, 12, 13 del Regolamento Interno]

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): presenta una ISTANZA (sottoscritta dai consiglieri dell’Unione) con oggetto: “INCROCIO VIALE CERMENATE CON VIA MEDA: manovre pericolose e vietate per entrare nella corsia per la svolta continua a destra per immettersi sul cavalcavia di Piazza Maggi” --- presenta una “Richiesta di iscrizione all’ordine del giorno del prossimo C.d.Z. 5 della MOZIONE presentata nel C.d.Z. 5 del 20.10.2005 e avente PG. 1045538/2005” --- informa di aver consegnato per conto del Comitato Genitori Contro l’Antenna la documentazione relativa all’antenna di Corso San Gottardo 39, utile per proseguire i lavori della Commissione Ambiente in cui era stato trattato l’argomento.

 

Berdot (DS): intervento solo verbale: 1) denuncia il ritardo nell’attuazione dell'Osservatorio dei CAG di zona; 2) informa di aver appreso in Commissione Cultura che la Kataklò ha rinunciato alla gestione del Teatro Ringhiera e che tale disdetta sarebbe stata fatta circa 6 mesi fa, senza che nessuno ci informasse. Ora il teatro non può essere più usato dal C.d.Z. 5. nessuno ha informato e dice che ci deve essere stata da qualche parte una mancanza di atti di ufficio. Chiede al Presidente di adoperarsi per un incontro del C.d.Z. 5 con la Direzione amministrativa per individuare il responsabile.  

 

Pioli (IdV): presenta una ISTANZA (sottoscritta dai consiglieri dell’Unione) con oggetto: “Parcheggio in doppia fila in via Medeghino e masso in via dei Missaglia

 

Mondi (FI): legge una lettera al Presidente con oggetto “Regolamento del decentramento, Titolo V°, Art 44

 

Rapillo (M): intervento solo verbale: commenta l’ultimo Bilancio del Comune di Milano che da pochi fondi agli anziani. L’assessorato della Maiolo è lo stesso che si occupa degli Anziani e dei Servizi sociali, mentre da noi in Zona 5 abbiamo due Commissioni diverse per queste due competenze. Chiede che si faccia qualcosa anche per i non autosufficienti. I 43 milioni di euro del Contratto di Quartiere del Gratosoglio sono una manna per il quartiere.

 

Muzzana (M): presenta una MOZIONE (sottoscritta dai consiglieri dell’Unione) con oggetto: “Problemi di sotto organico della Zona 5

 

Revelli (FI): presenta una INTERROGAZIONE con oggetto: “Richiesta di informazioni sui lavori in corso in via Garelli

 

Maschio (FI): annuncia che la Commissione servizi Sociali si riunirà il 28.11.2005 alle ore 18.00 proprio sull’argomento dell’Osservatorio dei C.A.G., che non è stato fatto prima perché il C.A.G. di Zona ha potuto firmare la convenzione col Comune solo a giugno.

Ricorda il numero verde per gli anziani: 800 071 471

Disponibile a fare una Commissione, anche congiunta, sul problema degli anziani.

 

De Allegri (DS): intervento solo verbale: segnala il problema degli impianti di riscaldamento che non funzionano al quartiere Stadera dicendo che ci sono più di 200 famiglie che hanno questo problema. Si tratta di persone anziane e visto l’avvicinarsi del periodo freddo è necessaria una soluzione urgente.

 

Presidente del C.d.Z. 5: dice che era stato informato da Gattavara del problema, ma che gli pareva che le famiglie interessate fossero circa 80.

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): conferma che il problema del riscaldamento riguarda 80 famiglie, mentre la cifra di 217 è quella delle famiglie interessate dal problema degli impianti a gas posti sotto sequestro e segnalato in una istanza del centrosinsitra che lo stesso Gandolfi aveva presentato del C.d.Z. 5 del 27.10.2005

 

Presidente del C.d.Z. 5: ringrazia per la precisazione e riguardo alla questione del riscaldamento si impegna a chiamare i responsabili dell’Aler per chiedere che provvedano.

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE TERRITORIO, URBANISTICA, CONCESSIONI EDILIZIE E AUTORIZZAZIONI, T.T.V. 

 

6 - Esame e parere sulle domande di concessione edilizia: NESSUNA

 

 

 

 

 

PROPOSTA DELLA PRESIDENZA

 

7 - Acquisto materiale di supporto necessario alle attività dei CAM della Zona da finanziare con i fondi MAAP “Eventi diversi” anno 2005: istruito dalla Commissione Sanità – Anziani – CAM: il Presidente della Commissione, S. D’Ambrosio (AN), illustra il punto leggendo il testo della delibera. Vengono stanziati 30.000,00 euro di fondi MAAP del capitolo Eventi Diversi per una serie di attrezzature per i C.A.M. di Zona 5.

La Commissione riunita il 07.11.2005 ha dato PARERE FAVOREVOLE

 

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): si tratta di una delibera importante sia per l’importo, visto che non capita tutti i giorni che il C.d.Z. 5 delibera 30.000,00 euro in un colpo solo; sia anche perché vengono acquistati dei beni che saranno utili ai C.A.M. non solo nell’immediato ma per i prossimi anni. Una delibera importante, quindi, sotto tutti gli aspetti.

L’unico appunto è che per una delibera così importante si è troppo approssimativi nell’elenco degli acquisti: leggiamo ad ogni punto i termini “ed esempio” e “ecc.”. Non è un modo serio di deliberare l’acquisto per un importo così alto. L’elenco deve essere preciso e fatto in base all’esigenza reale di ciascuno dei 5 C.A.M. di Zona 5. chiede l’eliminazione di questi termini approssimativi dalla delibera.

 

Fumagalli (M): il fine non giustifica i mezzi. Abbiamo avuto pochi fondi per tutto l’anno e ora sono arrivati 80.000,00 euro da spendere in un mese e mezzo. È mancato il tempo per una analisi di gestione dei CAM per individuare cosa effettivamente avesse bisogno ciascun CAM. Come si fa ad approvare una delibera di questo tipo così approssimativa. Finanziamo i CAM ma con una analisi accurata. È una delibera che lascia perplessi.

 

Berdot (DS): di fatto abbiamo rinunciato a fare una programmazione dei CAM, che sarebbe una delle poche funzioni rimaste ai C.d.Z. Di fatto decidono tutto gli uffici e non va bene. L’anno scorso l’attrezzatura è stata data solo al CAM Tibaldi, chiede che quest’anno si privilegi gli altri CAM.

 

Berti (PRC): non siamo contro gli investimenti nei CAM, ma vogliamo vedere una delibera con un preventivo preciso. Quindi voteremo contro. Di fatto la parte politica è esautorata e viene lasciato tutto a discrezione degli uffici, come viene detto anche in delibera.

 

D’Ambrosio (AN) Presidente Commissione (replica): riconosce che effettivamente ci siamo un po’ troppi “ecc.” e “ad esempio” con una certa ridondanza. È favorevole all’eliminazione degli “ecc.”, lasciando però la formula con gli “ad esempio”, una formula che consente di completare un elenco non esaustivo e lasciare quindi aperte varie possibilità di acquisto.

Condivide alcune osservazioni circa il fatto che questa abbondanza di euro siano arrivati tardi. Attribuisce le responsabilità al consigliere Pavoni in quanto Presidente della Commissione Bilancio. Per questo è stato impossibile fare un elenco preciso dei bisogni dei vari CAM.

 

Presidente del C.d.Z. 5: ricorda che i 40.000,00 euro erano previsti per un utilizzo della riapertura del CAM Gratosoglio, che però ha aperto con 5 mesi di ritardo e quindi i fondi sono ora disponibili. Dell’argomento se ne è discusso nella Commissione Bilancio.

 

Fumagalli (M): è scorretto attribuire delle responsabilità alla Commissione Bilancio di Zona 5 che non c’entra assolutamente nulla con l’arrivo di questi fondi MAAP. Sono fondi che arrivano dal centro

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione dell’opposizione

(dalle 20.21 alle 20.35)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 20.35

 

Appello: 34 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 20 su 25 del centrodestra

 

 

Dichiarazione di voto:

 

Fumagalli (M): a nome di tutti i consiglieri dell’Unione: non vogliamo essere corresponsabili al voto di una delibera con spese cosi vaghe e imprecise. Non voteremo contro e neppure a favore. Scegliamo di non votare a norma dell’Art. 8 comma 4. Ci riserviamo la facoltà di fare ricorso.

 

 

Si vota:

18  Favorevoli:  FI, AN, UDC, Papa (PSI)

0  Contrari: 

0  Astenuti: 

16  Non voto Art. 8 comma 4:  DS, M, V, IdV, PRC, PDCI, Gandolfi, Marzocco e De Padua (PSI)

APPROVATO

 

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA, VOLONTARIATO, PROBLEMATICHE GIOVANILI

 

8 - Concerto gruppo  Esagramma: il Presidente della Commissione, L. Zucco (FI), illustra il punto che prevede un concerto organizzato dall’associazione Esagramma. L’iniziativa è infungibile. I musicisti sono persone con handicap integrati con normo dotati. Vengono stanziati 5.900,00 euro di fondi MAAP, di cui 5.739,00 della Commissione e 161,00 dei fondi Eventi Diversi.

La Commissione riunita il 03.11.2005 ha dato PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÁ

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Berdot (DS): non entra nel merito dell’iniziativa che è lodevole. Chiede che in delibera sia scritta la data della disdetta di Kataklò.

Presidente del C.d.Z. 5: informa che ora la data è stata verificata e risale al 29 aprile

Berdot (DS): lamenta che solo ai primi di novembre veniamo informati della disdetta di Kataklò alla gestione del teatro.

 

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): chiede di avere una copia della documentazione della lettera di disdetta di Kataklò per poterla studiare nei suoi aspetti, prima della riunione di Commissione Cultura che tratterà l’argomento.

 

Zucco (FI) Pers. Comm. Cultura: conferma non solo la disponibilità di approfondire l’argomento in Commissione, ma di aver già convocato la Commissione Cultura che tratterà l’argomento.

 

 

Si vota:

33  Favorevoli:  FI, AN, UDC, PSI, DS, M, V, IdV, PDCI, Berti (PRC), Gandolfi

0  Contrari: 

1  Astenuti:  Armanini (PRC)

APPROVATO

 

 

 

 

MOZIONE URGENTE

 

Mozione urgente del consigliere Muzzana e altri sulla situazione di carenza di organico della Zona 5: il consigliere Muzzana (M), primo firmatario, cede la parola al Presidente del C.d.Z. 5 che legge il testo della mozione.

 

 

Dibattito - intervengono i consiglieri

 

Luccietto (FI): nulla da obiettare sulla prima parte della mozione, ma le conclusioni sono sbagliate: 1) non è vero che la zona ha dato “cattivi servizi”, fermo restando l’inutilità dei C.d.Z., ma gli uffici hanno lavorato bene; 2) il personale non dipende dalla Giunta o dal Sindaco, ma dal Direttore Centrale. Quindi ritiene non giusto votare questa mozione perché indirizzata alle persone sbagliate. Chiede di riscriverla, magari ci possono pensare i capigruppo a farlo.

 

 

Il C.d.Z. 5 viene sospeso per una riunione dell’opposizione + PSI

(dalle 20.52 alle 20.55)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 20.55

 

[durante la sospensione i consiglieri di maggioranza abbandonano l’aula. Della maggioranza rimangono in aula Marzocco e De Padua (PSI), Morana (UDC), Pessognelli (FI)]

 

Appello: 18 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 4 su 25 del centrodestra

 

MANCA IL NUMERO LEGALE

 

 

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle ore 21.00 dichiara chiuso il C.d.Z. 5 perché è venuto meno il numero legale. I punti rimasti verranno trattati in testa al prossimo o.d.g. in seconda convocazione.

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail