a cura di Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 22/01/2004

 

orario di convocazione: 20.15

inizio effettivo alle ore: 20.39

 

Appello: 31 presenti: 16 su 16 del centrosinistra / 15 su 25 del centrodestra

(altri arrivano nel corso della seduta)

 

Il Presidente nomina gli scrutatori: De Padua (FI), Morana (UDC), Trimboli (PDCI)

 

 

 

1 - Approvazione dei verbali delle precedenti sedute (art. 69, comma 3 e seguenti, Reg. Consiglio Comunale): il Presidente del C.d.Z. 5 illustra il punto. Vengono tacitamente approvati i verbali n° 108 del 15/01/2004.

Si astengono i seguenti 5 consiglieri del CentroSinistra:

Armanini, Berti, Berdot, Gandolfi, Muzzana.

 

 

 

2 - Comunicazioni del Presidente:

1) l’Università Bocconi ha fatto pervenire del materiale sulle iscrizioni e altro.

2) ricorda che la Presidenza del C.d.Z. 5 ospiterà il 27.01.2004 alle ore 21.00 la giornata della memoria a cui parteciperà l’ANPI di zona e la Comunità Ebraica.

 

 

il CentroSinistra chiede una sospensione per una riunione delle opposizioni.

 

Il C.d.Z. 5 è sospeso per una riunione delle opposizioni

(dalle 20.45 alle 21.16)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 21.16

 

Appello: 36 presenti: 16 su 16 del centrosinistra / 20 su 25 del centrodestra

 

 

 

3 - Comunicazioni dei Consiglieri:

intervengono i consiglieri:

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): presenta una ISTANZA (sottoscritta dal CentroSinistra) con oggetto “CHIARAVALLE, VIA SAN BERNARDO: L’ALBERO E IL MURO” --- presenta una ISTANZA (sottoscritta dal CentroSinistra) con oggetto “MEZZI PUBBLICI: problemi del Tram 3 e 15” --- presenta una ISTANZA (sottoscritta dal CentroSinistra) con oggetto “PERCORSO METROTRANVIA SUD: Problemi di scarsa chiarezza viabilistica in prossimità dell’imbocco del ponte di via Pezzotti e di via Giambologna (lato via Teuliè) e vetri rotti alla fermata Castelbarco” --- verbalmente aggiunge che ha constatato, grazie alla segnalazione di un cittadino, che i copri-giunti delle balaustra verdi non sono ancora stati fissati. Se entro un mese non lo saranno, inoltrerà una segnalazione formale scritta.

Pioli (IDV-LDP): presenta un ORDINE DEL GIORNO (sottoscritto dal CentroSinistra) con oggetto “Critiche alla riforma della scuola della Moratti”

De Allegri (DS): presenta una INTERROGAZIONE (sottoscritta dal CentroSinistra) con oggetto “La ditta che dovrà costruire il parcheggio sotto la Darsena ha tra i suoi soci anche Tanzi” --- presenta una MOZIONE URGENTE (sottoscritta da TUTTO il C.d.Z. 5) con oggetto “Partecipazione al Bando sulle piste ciclopedonali”

Zolla (AN): intervento solo verbale: segnala di aver trovato nella sua casella un volantino con commenti antifascisti e minacce rivolte contro le prossime manifestazioni di Forza Nuova e fasciste a Milano. Il volantino è firmato da “Antifascisti Milanesi”. Il consigliere Zolla (AN) commenta l’episodio definendolo “un atto imbecille e deficiente” aggiungendo poi “un atto vile e indegno”

Presidente del C.d.Z. 5: informerà le forze dell’ordine del volantino.

Rusconi (AN): intervento solo verbale: commenta l’episodio del volantino definendolo un atto intimidatorio inaccettabile che rende evidente come le cassette della posta dei consiglieri di zona siano accessibili a tutti. --- segnala di aver assistito ad un accanimento nei confronti degli artisti di strada in centro, i quali vengono multati perché non negli spazi loro assegnati. Ciò è indegno perché la loro presenza è positiva e chiede che si vada a ragionare sulle opportune modifiche del Regolamento che li riguarda.

Presidente del C.d.Z. 5: l’episodio del volantino rende urgente l’utilizzo delle nuove cassette della posta.

Berti (PRC): intervento solo verbale: condivide il rilievo fatto da Rusconi sugli artisti di strada --- Zolla se la prende troppo per essere uno che dice che non bisogna dare troppo peso all’episodio --- come gli ha segnalato il consigliere Gandolfi poco prima, fa notare che in questo C.d.Z. nei mesi scorsi sono stati presentati molti ordini del giorno (soprattutto dal consigliere Pioli) senza che poi il Presidente li iscrivesse all’ordine dei lavori consiliari.

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE TERRITORIO, URBANISTICA, CONCESSIONI EDILIZIE E AUTORIZZAZIONI, T.T.V.

 

4 - Esame e parere sulle domande di concessione edilizia: NESSUNA

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE CULTURA, SCUOLA, EDUCAZIONE

 

5 - Concessione a titolo gratuito all’Associazione L’Impronta di una palestra presso la scuola di Via dell’Arcadia 24 – Immediatamente eseguibile: il Pres. della Commissione, S. Marzocco (FI), illustra il punto. Annuncia che la Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL’UNANIMITÀ  

[essendo stata approvata all’unanimità non dovrebbe esserci dibattito, ma il Presidente del C.d.Z. 5 non se ne rammenta e apre il dibattito]

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Muzzana (M): la scuola media Arcadia ha dei problemi per l’uso della palestra. Dice che se ne sta occupando lui insieme alla preside.

Marzocco (FI) Pres. Comm. Cultura (replica): informa il consigliere Muzzana che i problemi della palestra sono già stati risolti.

Si vota:

38 Favorevoli: FI, AN, LN, UDC, DS, M, IDV-LDP, V, PRC, PDCI, Gandolfi

0 Contrari:

0 Astenuti:

APPROVATA ALL’UNANIMITÀ  

 

 

 

 

PROPOSTE DELLA COMMISSIONE COMMERCIO, ARTIGIANTO, ATTIVITA' PRODUTTIVE

 

6 - Parere relativo all’utilizzo dell’area pubblica sita in Via Tantardini per il periodo 13.02.2004 - 13.04.2004 comprensivo di proroga, montaggio e smontaggio delle strutture, per l’installazione ed esercizio di una giostra per bambini e n. 4 figure gonfiabili a cura di Zena Giuseppe. Richiesta del Settore Autorizzazioni Commerciali – Ufficio Licenze di spettacolo – PG 704550/03 del  09.12.03 pervenuta il 11.12.2003: il Pres. della Commissione, V. Caime (FI), illustra il punto.

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Detti (V): queste concessioni non vanno bene perché i camion per sistemare le giostre e gli altri giochi vanno sull’erba e rovinano il verde

Armanini (PRC): concorda con la Detti. Segnala inoltre che sarebbe utile un intervento di riqualificazione del Baravalle.

Caime (FI) Pres. Comm. (replica): gli spazi adibiti a queste giostre sono aggiornati ogni anno, se non li si ritiene idonei basta farlo presente quando si discute di quali spazi dare.

Si vota:

31 Favorevoli: FI, AN, LN, UDC, DS, M, IDV-LDP, Gandolfi

4 Contrari: V, PRC

1 Astenuti: PDCI

APPROVATA

 

 

 

7 - Parere relativo all’utilizzo dell’area sita in Via Bach per il periodo 01.02.04 - 01.03.04  comprensivo di proroga, montaggio e smontaggio delle strutture, per l’installazione dell’attrazione denominata “Trenino lillipuz su rotaia giostra bambini”Ferrando Cristina  Richiesta del Settore Autorizzazioni Commerciali – Ufficio Licenze di spettacolo – PG 577910/2003  del 03/12/03 pervenuta il 12.12.2003: il Pres. della Commissione, V. Caime (FI), illustra il punto.

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Armanini (PRC): via bach è nel Parco Ravizza e le problematiche sono maggiori. Sarebbe una strada aperta al traffico, ma che è stata chiusa anche se gli archetti sono stati rotti. Il Parco Ravizza è l’unico che non ha giochi per bambini o ragazzi, sarebbe utile che venissero installati, magari proprio nel tratto di via Bach, risistemando l’area.

Detti (V): in questo caso è anche peggio. I motorini che scorazzano nel parco e nella via Bach sono un rischio. Bisogna chiudere definitivamente la via Bach al traffico

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): non essendo membro della Commissione Commercio vorrebbe sapere quale è stato il parere espresso dalla Commissione sui punti che discutiamo, ma il Presidente della Commissione, quando illustra i punti, non si ricorda mai di informare il Consiglio di quale è stato il parere della Commissione.

Caime (FI) Pres. Comm. (replica): ammette che il consigliere Gandolfi ha ragione, spesso non si ricorda di dire il parere della Commissione. In entrambe i casi di questa sera il parere era stato favorevole all’unanimità.

[Il Presidente del C.d.Z. 5 si lamenta con Caime perché se lo avesse detto prima, essendo all’unanimità, non avremmo neppure dovuto aprire il dibattito.

Il consigliere Gandolfi fa notare al Presidente del C.d.Z. che sarebbe cambiato poco, visto che in precedenza quando Marzocco aveva annunciato che il punto era stato votato all’unanimità dalla Commissione, lui ha comunque aperto il dibattito.]

Si vota:

33 Favorevoli: FI, AN, LN, UDC, DS, M, IDV-LDP, PDCI, Gandolfi

4 Contrari: V, PRC

0 Astenuti:

APPROVATA

 

 

 

 

MOZIONE URGENTE sottoscritta dai consiglieri di tutti i gruppi politici con oggetto “PISTE CICLABILI E BANDO REGIONALE”: il Pres. del C.d.Z. 5, A. Pessognelli (FI), illustra il punto leggendo il testo della mozione.

Dibattito - intervengono i consiglieri:

De Allegri (DS): chiede l’invio immediato della delibera quando votata perché i tempi per prendere parte al bando scadono a breve. Chiede che venga allegata la documentazione del Centro Studi PIM.

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): in parte è stato anticipato da De Allegri. Precisa meglio che il Centro Studi PIM è uno di quelli che si occupa di progettare le piste ciclabili per conto della Regione, della Provincia e del Comune. Ricorda che nella passata legislatura aveva reso noto alla Comm. T.T.V. che il PIM aveva già pronti alcuni progetti di piste ciclabili per la nostra zona. È quindi fondamentale allegare tali progetti, perché il bando della Regione Lombardia finanzia progetti e non indicazioni generiche. Inoltre anche il PGTU ha al suo interno molti progetti che da tempo sono solo sulla carta. Infine ricorda la delibera fatta al termine della passata legislatura sulle piste ciclabili nella quale si chiedeva che venisse fatto uno studio per le piste ciclabili in zona 5. all’inizio di questa legislatura aveva fatto un’interrogazione per sapere che risultati aveva prodotto quella delibera, ma è ancora in attesa di una risposta, segno che evidentemente non è stato prodotto nulla. Si è persa un’importante occasione.

Si vota:

37 Favorevoli: FI, AN, LN, UDC, DS, M, IDV-LDP, V, PRC, PDCI, Gandolfi

0 Contrari:

0 Astenuti:

APPROVATA ALL’UNANIMITÀ  

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: alle 22.10 dichiara chiuso il C.d.Z. per esaurimento dei punti da trattare. Il prossimo C.d.Z. non sarà il 29 ma probabilmente la settimana successiva.

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail