a cura di Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 16/10/2003

 

inizio effettivo alle ore: 20.46

 

Appello: 32 presenti: 14 su 16 del centrosinistra / 18 su 25 del centrodestra

(altri arrivano nel corso della seduta)

 

Presidente del C.d.Z. 5:

a) ricorda due importanti eventi di questi giorni: 1) il 60° anniversario dei rastrellamenti di Roma; 2) il 25° anniversario del pontificato di Giovanni Paolo II.

b) Si congratula col consigliere Camilleri (LN) che si è laureato. A fine Consiglio breve festa nell’ufficio del presidente.

c) si comincia con la discussione dal punto 7 dell'O.d.G. del C.d.Z. 5 del 25.09.2003, cioè la delibera della commissione Cultura, in particolare dagli emendamenti 10, 11, 3.

 

 

 

da O.d.G. del C.d.Z. 5 del 25.09.2003:

 

Il Presidente nomina gli scrutatori: De Padua (FI), Morana (indipendente), Trimboli (PDCI)

 

 

 

COMMISSIONE CULTURA – SCUOLA - EDUCAZIONE

 

7 - Programmazione delle attività per il 4° trimestre 2003  da finanziare con i fondi MAAP 2003: il Presidente ricorda che siamo nella fase di discussione e voto dei vari emendamenti.

La proposta di delibera della Commissione Cultura prevede:

1) si stanziano 1185,00 euro IVA compresa per manifestazioni di libera aggregazione nel quartiere Stadera, comprese le spese di pubblicizzazione;

2) si stanziano 2000,00 euro IVA compresa per la realizzazione di una Mostra Fotografica itinerante avente per oggetto "La Zona 5: ieri oggi e domani" e "I Navigli della memoria: la cerchia prima della sua copertura", comprese le spese di pubblicizzazione;

3) si stanziano 230,00 euro IVA per la realizzazione di un "Laboratorio tattile" presso la scuola materna di via S. Bernardo di Chieravalle;

4) si stanziano 1050,00 euro IVA compresa per la realizzazione di manifestazioni di libera aggregazione al quartiere Gratosoglio, comprese le spese di pubblicizzazione;

5) si stanziano 838,80 euro IVA compresa per la realizzazione del progetto "Incontro con l'arte" presso la scuola La Zolla di via Carcano;

6) si stanziano 2356,00 euro IVA compresa per la realizzazione del progetto "Imparare … giocando" per ragazzi tra gli 11 e i 15 anni e bisognosi di supporto educativo e scolastico;

7) si stanziano 4000,00 euro IVA compresa per la realizzazione di una campagna di informazione e sensibilizzazione sulla vaccinazione pediatrica.

La Commissione il 17.09.2003 ha espresso parere FAVOREVOLE.

 

Rusconi (AN): AN chiede una sospensione per una riunione di maggioranza.

Ferrari (FI): accetta a nome di FI.

 

Il C.d.Z. 5 è sospeso per una riunione di maggioranza

(dalle 20.54.16 alle 21.22)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 21.22

 

Appello: 35 presenti: 15 su 16 del centrosinistra / 20 su 25 del centrodestra

 

Rusconi (AN): visto che pare continui a prevalere l’interesse di parte e non sia possibile apportare miglioramenti alla delibera, per non far perdere soldi ai contribuenti AN ritira gli emendamenti che ha presentato. AN però non parteciperà al voto in base all’Art. 8 comma 4.

 

Si vota la delibera:

28 Favorevoli: FI, CCD, Morana, DS, M, PRC, PDCI, V, LDP, Gandolfi

0 Contrari:

2 Astenuti: LN, Muzzana (M)

5 non voto a norma di Art. 8 comma 4: AN

APPROVATA

 

 

 

8 - Designazione dei 3 rappresentanti del Consiglio di Zona 5 – di cui 2 per la maggioranza e 1 per la minoranza – nella Commissione Centrale – Gestione del fondo Sociale – presso la Direzione Centrale del Decentramento , di cui all’art. 31 della L. R. 4.5.90, n. 28: il Presidente del C.d.Z. 5, A. Pessognelli (FI), illustra il punto.

 

Ferrari (FI): chiede una sospensione per una riunione del gruppo di FI

 

Il C.d.Z. 5 è sospeso per una riunione del gruppo di FI

(dalle 21.37.16 alle 21.48)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 21.48

 

Presidente del C.d.Z. 5: integra la sua illustrazione del punto spiegando che si tratta di una Commissione centrale con alcuni membri fissi ed altri variabili a seconda delle zone interessati agli argomenti in discussione. La composizione di questa Commissione sarà quindi la seguente:

3 rappresentanti del C.d.Z. interessato (2 per la maggioranza, 1 per l’opposizione);

2 rappresentanti delle organizzazioni sindacali

1 assistente sociale della Zona interessata

1 funzionario della Zona interessata

1 funzionario E.R.P.

1 funzionario centrale

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Pavoni (DS): chiede se si tratterà di una Commissione gettonata

Presidente del C.d.Z. 5: probabilmente sì, ma al momento non è sicuro poiché non c’è nulla di scritto.

Funzionario: precisa che in base alle norme vigenti sarà gettonata.

Presidente del C.d.Z. 5: spiega le modalità di votazione: si voterà su una scheda su cui si scriverà una sola preferenza. Saranno eletti due rappresentanti per la maggioranza e uno per l’opposizione.

Ferrari (FI): FI presenta due candidati: Revelli (FI) e Scarcella (FI).

Rusconi (AN): AN candida il consigliere Procaccini (AN)

Camilleri (LN): LN candida il consigliere Camilleri (LN)

Morana (indipendente): si candida come uno dei due rappresentanti di maggioranza

De Allegri (DS): il CentroSinistra candida il consigliere Trimboli (PDCI)

Rusconi (AN): AN chiede una sospensione per una riunione di maggioranza.

 

Il C.d.Z. 5 è sospeso per una riunione di maggioranza

[durante la sospensione anche il CentroSinistra si riunisce per decidere come distribuire i voti]

(dalle 22.01.16 alle 22.14)

Il C.d.Z. 5 riprende alle 22.14

 

Appello: 37 presenti: 15 su 16 del centrosinistra / 22 su 25 del centrodestra

 

[Si procede con la votazione: ciascun consigliere esprime una sola preferenza per iscritto]

 

Presidente del C.d.Z. 5: comunica i risultati della votazione:

Morana (indipendente): 16 voti

Trimboli (PDCI): 7 voti

Revelli (FI): 7 voti

Scarcella (FI): 7 voti

Procaccini (AN): 0 voti

Camilleri (LN): 0 voti

Risultano quindi subito eletti: Morana (indipendente) per la maggioranza; Trimboli (PDCI) per l’opposizione.

Tra i consiglieri Revelli (FI) e Scarcella (FI) che hanno ricevuto entrambi 7 voti, risulta eletto il candidato più anziano d’età, salvo ulteriori verifiche regolamentari.

Quindi il secondo rappresentante della maggioranza è Revelli (FI). 

 

 

 

COMMISSIONE COMMERCIO

 

9 - Programmazione delle attività per il 4° trimestre 2003 da finanziare con i fondi MAAP 2003: il Presidente della Commissione, V. Caime (FI), illustra il punto. Aggiunge poi che per l’iniziativa n° 4 si aspettava un testo diverso nella delibera e che è stato predisposto e modificato dagli uffici.

La proposta di delibera della Commissione Commercio prevede:

1) Festa di vai Boifava, domenica 19.10.2003, organizzata dall’Circolo Associazione Culturale Commercianti Ambulanti Italiani. Spesa massima prevista 800,00 euro IVA compresa;

2) Festa di vai Baroni, domenica 23.11.2003, organizzata dall’Associazione Nazionale Commercianti. Spesa massima prevista 800,00 euro IVA compresa;

3) Festa di vai Ripamonti, domenica 09.11.2003, organizzata dall’ASCO Vigentino, in collaborazione con l’Ente del Turismo di Alba, Brà, Langhe Roero. Spesa massima prevista 1300,00 euro IVA compresa;

4) Mostra fotografica nel mese di novembre o dicembre con oggetto “Moda e architettura”. Il servizio sarà svolto da fotografi e modelle affermati, presso dei siti architettonici della Zona 5. Spesa massima prevista 900,00 euro IVA compresa.

La Commissione riunitasi il 15.09.2003 ha espresso parere FAVOREVOLE.

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Fumagalli (M): fa notare che in delibera risulterebbe una festa di via il 23.10.2003 che non è una domenica [Caime verifica e si accorge di un errore: era per il 23.11.2003]; si dice sorpreso delle affermazioni di Caime (FI) secondo cui in Commissione l’iniziativa 4 aveva un’impostazione diversa. Forse è meglio eliminare l’iniziativa 4.

Berdot (DS): dice che in Commissione era già perplessa per l’iniziativa 4 e che l’esposizione era stata molto approssimativa e vaga. Chiede che l’iniziativa n° sia tolta dalla delibera e rinviata in Commissione per approfondimenti. Sottolinea che la delibera prevede un trattamento economico diverso tra le varie feste di via; propone di dare a tutte e tre le feste di via la stessa cifra.

Muzzana (M): informa che la saga del tartufo ha già ricevuto il patrocinio dal Consiglio Comunale.

Gandolfi (indipendente di CentroSinistra): pur apprezzando le mostre fotografiche e non volendo entrare nel merito dell’iniziativa n° 4, chiede come mai sia la Commissione Commercio ad occuparsene, piuttosto che la Commissione Cultura. Per quanto riguarda le perplessità espresse da Caime (FI) sulla diversa impostazione in delibera dell’iniziativa 4, probabilmente si è resa necessaria perché quella iniziativa non è “infungibile”.

De Allegri (DS): se l’iniziativa 4 fosse realmente rivolta a fotografi e modelli/e affermati i soldi stanziati non sarebbero in alcun modo sufficienti. Chiede che l’iniziativa 4 sia ritirata e rinviata in Commissione, per evitare la ripetizione di insuccessi come il corso di restauro mobili.

[Caime interviene per contestare questa affermazione]

Procaccini (AN): a chi dice che la 4 è di competenza della Cultura risponde che secondo lui può anche essere della Commercio. Domanda come mai se tutto andava bene nella delibera della Cultura, ora il CentroSinistra fa le pulci. Ritiene valida l’iniziativa 4 e la delibera nel suo insieme.

Rapillo (M): contesta la diversa distribuzione di fondi alle tre feste di via. Appoggia le iniziative 1, 2, 3, ma chiede che vi sia un’equa distribuzione di fondi. L’iniziativa 4 invece non è di competenza della Commissione Commercio e ne chiede il ritiro.

Berti (PRC): il corso di composizione floreale era stato seguito da solo 9 persone.

De Allegri (per f. p.): precisa di aver detto che la cifra stanziata per la 4 è troppo bassa per pagare modelli/e professioniste, in modo incommensurabile.

Camilleri (LN): la LN esprime parere positivo sia sull’iniziativa 4 che su tutta la delibera. Prima di poter dire che un evento sarà un insuccesso bisogna attendere che questo avvenga.

Zolla (AN): si dice favorevole alla delibera che loda per le iniziative che coinvolgono un gran numero di cittadini e per l’originalità della 4.

Berdot (DS): presenta due emendamenti sottoscritti dal CentroSinistra. Chiede il voto per punti separati.

Procaccini (per f. p.): ringrazia De Allegri per la spiegazione, promette che si documenterà sul significato che i vocabolari della sinistra danno di “incommensurabile”.

Pioli (IDV-LDP): chiede il ritiro della delibera per un approfondimento in Commissione.

Detti (V): l’iniziativa 4 non le dispiace, ma i soldi stanziati non sono realistici.

Villa (IDV-LDP): anche in Commissione eravamo rimasti perplessi dalla presentazione dell’iniziativa 4, molto confusa. Se sono dei professionisti non hanno certo bisogno dei due soldi della Zona. È d’accordo a concedere solo il patrocinio gratuito, ma nulla di più all’iniziativa 4.

Presidente del C.d.Z. 5: precisa a Caime (FI) che l’iniziativa 4 è stata scritta in questo modo perché non è “infungibile” e necessità quindi di diversi preventivi.

Caime (FI) Pres. Comm. (replica): visto che tutte le critiche sono sull’iniziativa 4, ne precisa le caratteristiche: era uno studio fotografico che doveva fare 5 servizi di moda con agenzia di professionisti su alcuni capi di stilisti della nostra zona. La Zona contribuirebbe con soli 900 euro, senza tener conto dei costi dell’evento. Per quanto riguarda il corso di restauro mobili c’erano 15 iscritti che era la cifra massima consentita, ma c’era anche una lista di persone rimaste escluse. Mano successo ha invece avuto il corso sulle composizioni floreali. Per quanto riguarda le tre feste di via, hanno avuto contributi diversi perché diversi sono i costi che devono sostenere e diverse sono le iniziative culturali che realizzano. Si dichiara contrario agli emendamenti proposti.

Pavoni (DS): contesta il fatto che l’iniziativa 4 non è per la Zona, ma ha solo una finalità privata. Si può concedere solo il patrocinio gratuito.

Presidente del C.d.Z. 5: i due emendamenti presentati sono entrambi ammissibili. Si discute prima il 2 che è soppressivo, e poi l’1.

 

Emendamento n° 2 di Berdot (DS): richiesta di soppressione dell’iniziativa n°4

Dibattito - intervengono i consiglieri:

Berdot (DS); Detti (V);

Si vota l’emendamento n° 2 di Berdot (DS):

15 Favorevoli: DS, M, PRC, PDCI, V, LDP, Gandolfi

17 Contrari: FI, AN, LN, CCD, Morana,

0 Astenuti:

RESPINTO

 

Emendamento n° 1 di Berdot (DS): richiesta di equa distribuzione fondi tra iniziative 1, 2, 3

Dibattito - intervengono i consiglieri:

nessun intervento

Si vota l’emendamento n° 1 di Berdot (DS):

15 Favorevoli: DS, M, PRC, PDCI, V, LDP, Gandolfi

17 Contrari: FI, AN, LN, CCD, Morana,

0 Astenuti:

RESPINTO

 

[Si procede al voto per punti separati e poi al voto della delibera nel suo insieme]

 

Si votano le iniziative n° 1, 2, 3:

21 Favorevoli: FI, AN, LN, CCD, Morana + Villa (LDP), Scarano (V), Pavoni (DS), Gandolfi

2 Contrari: Berti (PRC), Trimboli (PDCI)

8 Astenuti: De Allegri (DS), Perrone (DS), Berdot (DS), Detti (V), Pioli (LDP), Rapillo (M), Muzzana (M)

APPROVATE

 

Si vota l’iniziativa n° 4:

17 Favorevoli: FI, AN, LN, CCD, Morana

15 Contrari: DS, M, PRC, PDCI, V, LDP, Gandolfi

0 Astenuti:

APPROVATA

 

Si vota la delibera nel suo insieme:

17 Favorevoli: FI, AN, LN, CCD, Morana

4 Contrari: PRC, PDCI, V

10 Astenuti: DS, M, LDP, Gandolfi

APPROVATA

 

 

 

Presidente del C.d.Z. 5: dichiara chiuso il C.d.Z. per sopraggiunto termine di orario (23.40). I punti non trattati verranno posti in testa al prossimo C.d.Z. 5 convocato per giovedì 23 ottobre alle ore 20.15. Non essendo venuto meno il numero legale, verranno trattati in I° convocazione.

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail