a cura di Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 14/11/2002

 

Prima di trattare i punti all'O.d.G. è necessario esaurire quelli rimasti dal C.d.Z. 5 precedente e non esauriti a causa del venire meno del numero legale.

 

Appello: 33 presenti: 12 su 16 del centrosinistra / 21 su 25 del centrodestra

(altri arrivano nel corso della seduta)

 

Il Pres. del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori: Scarcella (FI), Camilleri (LN), Trimboli (PDCI)

 

 

 

Dall'O.d.G. del 07.11.2002

 

MOZIONE URGENTE presentata dal consigliere Camilleri (LN) in apertura della seduta con oggetto "istituzione della giornata della libertà il 9 novembre per la caduta del muro di Berlino e la liberazione dal regime comunista": il consigliere Camilleri illustra la mozione leggendo il testo.

De Allegri (DS): il giorno della Liberazione è il 25 aprile e si festeggia la liberazione dal nazi-fascismo. Il CentroSinistra si rifiuta di avallare qualsiasi tentativo di cancellare la memoria storica. Per altro un compito di questo tipo spetta solo alla Commissione Europea e non al C.d.Z. 5. Annuncia che il CentroSinistra non parteciperà al voto a norma dell'Art. 8 comma 4.

Morana (indip.): legge un documento contro la Lega e le sue contraddizioni nel corso del tempo: prima la Lega è anti-europeista, ora invece è europeista. Si dice contrario al fatto che gli ex DC oggi si siano alleati alla Lega per motivi di convenienza.

Gandolfi (DS): la Lega è una "banderuola" che cambia posizione politica a seconda delle occorrenze: risalgono a pochi mesi fa le affermazioni anti-europeiste di Bossi. Oggi in questo C.d.Z. 5 la Lega vorrebbe addirittura ergersi a paladina dell'Europa Unita. La mozione presentata contiene delle affermazioni che sono "un falso storico" con una impostazione complessiva chiaramente in chiave anticomunista. In particolare è scandaloso il contenuto di alcune righe (cita dalla mozione della Lega): "(Il muro di Berlino) rappresentava la separazione tra due mondi completamente diversi: quello occidentale fondato sulla democrazia e la libertà e quello comunista totalizzante e dittatoriale. La caduta del muro rappresenta per tutta l'Europa la fine dell'incubo dei regimi dittatoriali che negavano i fondamentali diritti di libertà dell'individuo e della società." Ricorda che i regimi dittatoriali e/o totalitari sono stati il sistema di governo dominante in un determinato periodo storico e vi sono esempi da ambo le parti. Al giorno d'oggi, per fortuna, tutti condividono e difendono i principi della Democrazia e della Libertà. Infine, la data del 9 novembre 1989 è una data storica di estrema importanza per l'unità dell'Europa e i meriti per la caduta del muro di Berlino non sono imputabili ad una sola parte politica poiché un ruolo fondamentale lo ha svolto anche la "Perestrojka" di Gorbachow.

Zolla (AN): annuncia il suo voto a favore. Secondo lui c'è "un falso storico" e cioè che non è vero che il comunismo è finito dopo la caduta del muro di Berlino.

Rusconi (AN): conferma che AN voterà a favore della mozione. Smentisce che nella mozione vi siano dei "falsi storici" e argomenta affermando che "la storia la scrive chi vince" e in quel caso ha vinto la democrazia. Cita vari esempi di paesi del blocco sovietico. La caduta del muro di Berlino è una tappa importante verso la libertà ed è quindi una ricorrenza da festeggiare.

Zucco (FI): che la Lega sia un partito imprevedibile è vero. Cita una frase di D'Alema di qualche anno fa: "La Lega è una costola della sinistra". Si dichiara contrario a strumentalizzazioni politiche della caduta del muro. Riconosce che l'unico limite di questa mozione è di essere anticomunista, ma lo ritiene il minore dei mali.

Ferrari (FI): il 25 è la Festa della Liberazione in Italia e nessuno intende cancellare tale festività. Nella mozione si chiede di istituire una nuova festa per l'unità dell'Europa. Ricorda infine che quando il muro era stato eretto, il fascismo e il nazismo erano caduti.

Berti (PRC): contesta Ferrari ricordando la dittatura fascista di Franco.

Detti (V): chiede che il documento sia totalmente cassato e che il 9 novembre venga festeggiata la ricorrenza della nascita del suo gatto Andrea.

Si vota:

20 Favorevoli (centrodestra) -- 0 Contrari -- 1 Astenuti (Morana) -- 12 Non voto Art.8 c. 4

il CentroSinistra non partecipa al voto a norma dell'Art. 8 comma 4

APPROVATO

 

 

 

Dall'O.d.G. del 14.11.2002

 

 

Interventi di cittadini:

nessuno

 

Appello: 34 presenti: 12 su 16 del centrosinistra / 22 su 25 del centrodestra

(altri arrivano nel corso della seduta)

 

Il Pres. del C.d.Z. 5 nomina gli scrutatori: Scarcella (FI), Camilleri (LN), Trimboli (PDCI)

 

 

 

1 - Approvazione dei verbali: vengono approvati i verbali n° 52, i consiglieri Gandolfi, Armanini e Muzzana si astengono.

Sono pronti i verbali n° 53 e sarà posto in votazione nel prossimo Consiglio utile.

 

 

 

2 - Comunicazioni del Presidente:

a) comunica la nascita di Lucrezia Papa figlia del consigliere Papa (applauso di tutto il consiglio).

b) legge la lettera del Direttore di Settore del 8.11.2002 con cui si revoca l'iscrizione all'albo Zonale della società sportiva Volley Milano poiché essendo una S.r.l. è incompatibile.

c) su proposta di risistemazione di via Benaco: l'Assessore Goggi ha trasmesso al Settore Traffico e al Settore Parchi e Giardini la delibera del C.d.Z. 5. Comunica inoltre che anche il C.d.Z. 4 ha deliberato sulla riqualificazione di via Benaco.

 

 

 

3 - Comunicazioni dei Consiglieri:

intervengono i consiglieri:

Zolla (AN): presenta una INTERROGAZIONE (di Zolla/Ferrari) con oggetto "via Belcasule: rottura acquedotto comunale dal 2.04.2002 (da Rapporto delle GEV Gruppo 5" --- relazione sull'operato del Nucleo Ecologia della PM da metà maggio a oggi --- informa che verrà finalmente risistemata la piazzola/parcheggio di via Treccani grazie a intervento del NUIR

Pioli (LDP): presenta una MOZIONE (sottoscritta dal centrosinistra) con oggetto "Legge Cirami: viola la Costituzione"

Pavoni (DS): presenta una MOZIONE (sottoscritta dal centrosinistra e che il centrodestra ha rifiutato di sottoscrivere) con oggetto "Su lavori Comm. T.T.V. del 12.11.2002 su problematiche trasporto pubblico e proposte per il tram 24"

Mondi (FI): presenta una INTERROGAZIONE con oggetto "Uso salone di viale Tibaldi 41 per Gruppo Anziani Tibaldi 41"

Ferrari (FI): presenta una INTERROGAZIONE (sottopostagli dai dipendenti dell'Istituto Oncologico) con oggetto "Richiesta di semaforo in corrispondenza dell'incrocio dell'Oncologico"

De Allegri (DS): intervento solo verbale: chiede documentazione sul Baravalle --- annuncia una futura richiesta di C.d.Z. 5 straordinario sulla Metrotranvia Sud (la richiesta formale sarà presentata prossimamente)

Muzzana (M): presenta una INTERROGAZIONE con oggetto "Volantini attività del CAMD di settembre/dicembre recapitati solo in data 5.11.2002" --- informa che con ordinanza del Sindaco n°52 via Manduria sarà resa senso unico --- a Zolla ricorda che la questione di via Treccani è stata risolta grazie a una interrogazione del CentroSinistra del 11.07.2002

Luccietto (FI): presenta una MOZIONE URGENTE (sottoscritta da tutte le forze politiche del C.d.Z. 5) con oggetto "Richiesta di integrazione dell'organico della zona 5"

Scarano (V): presenta una INTERROGAZIONE con oggetto "Parcheggio e lavori in via Renzo e Lucia"

Gandolfi (DS): presenta una LETTERA (a titolo personale) con oggetto: "Lettera di presentazione delle tabelle comparative inerenti la presenza dei consiglieri nelle Commissioni Istituzionali Permanenti, la frequenza di convocazione e la media dei consiglieri partecipanti. Confronto tra il periodo "NON GETTONATO" dal 19/06/2001 al 11/09/2002; e quello "GETTONATO" dal 12/09/2002 al 01/11/2002" contestualmente consegna anche le TEBELLE in oggetto. Chiede che ne venga data copia a tutti i consiglieri.

 

 

 

PROPOSTE DEL PRESIDENTE:

 

4 - Esame delle richieste di iscrizione all'ALBO ZONALE: a) Centro Culturale "Conca Fallata"; b) Assoc. "Pace e Dintorni"; c) Assoc. Anziani "Il Ritrovo 15"; d) Assoc. "Lo Scrigno": il Presidente del C.d.Z. 5, A. Pessognelli (FI), illustra il punto.

Interventi dei consiglieri:

Fumagalli (M): fa notare che nel testo delle delibere mancano alcuni dati che sarebbe utile specificare.

Presidente del C.d.Z. 5: condivide intervento, anche se i dati non sono determinanti

Si vota ciascuna richiesta singolarmente:

a) voto per richiesta del Centro Culturale "Conca Fallata"

38 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

b) voto per richiesta dell'Assoc. "Pace e Dintorni"

37 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

c) voto per richiesta dell'Assoc. Anziani "Il Ritrovo 15"

37 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

d) voto per richiesta dell'Assoc. "Lo Scrigno"

37 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

 

 

 

5 - Patrocinio gratuito e concessione a titolo gratuito dei locali scolastici presso la scuola elementare di via Palmieri a favore dell'Associazione "L'Impronta" per il progetto "L'Ancora", anno scolastico 2002/2003: il Presidente del C.d.Z. 5, A. Pessognelli (FI), illustra il punto.

Interventi dei consiglieri:

Fumagalli (M): fa notare che ai consiglieri sono stati consegnati due testi di delibera diversi. Ne chiede spiegazione e chiede se si procede con voto per punti separati.

Presidente del C.d.Z. 5: spiega che una riguarda il patrocinio gratuito e l'altra la concessione dei locali, ma che sono entrambe riconducibili alla medesima delibera.

Dopo una breve consultazione con i funzionari viene deciso che si procederà a due voti distinti.

Si vota per punti separati:

a) voto per richiesta di patrocinio gratuito:

38 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

b) voto per richiesta di concessione a titolo gratuito dei locali scolastici:

38 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

 

 

 

Pavoni (DS): Mozione d'ordine: contesta le tabelle fornite dal consigliere Gandolfi (DS) con i dati delle presenze alle Commissioni Permanenti. Tale lavoro spetta agli uffici e non ad un consigliere. Tali dati non possono avere valore di ufficialità.

Luccietto (FI): fa un plauso al consigliere Gandolfi (DS) per il lavoro svolto. Sono atti pubblici utili al C.d.Z. 5 e chiede che vengano distribuiti a tutto i consiglieri di FI.

Presidente del C.d.Z. 5: non sa se il rilievo posto da Pavoni sia fondato. Valuterà e risponderà nel prossimo C.d.Z. 5.

 

 

 

6 - Patrocinio gratuito e concessione a titolo gratuito dei locali scolastici presso la scuola elementare di via Palmieri a favore dell'Associazione "Pace e Dintorni" per la mostra "Gli altri siamo noi", anno scolastico 2002/2003: il Presidente del C.d.Z. 5, A. Pessognelli (FI), illustra il punto.

Interventi dei consiglieri:

Fumagalli (M): chiede come mai le richieste di patrocinio non siano passate in Commissione come è d'uso.

Presidente del C.d.Z. 5: spiega che erano in scadenza.

Marzocco (FI) Pres. Comm. Cultura: spiega che per non danneggiare le due associazioni ha chiesto lui che eccezionalmente fossero presentate come proposte del Presidente.

Si vota per punti separati:

a) voto per richiesta di patrocinio gratuito:

38 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

b) voto per richiesta di concessione a titolo gratuito dei locali scolastici:

39 Favorevoli -- 0 Contrari -- 0 Astenuti

APPROVATA ALL'UNANIMITÀ

 

 

 

Proposte della Commissione Territorio, urbanistica, T.T.V., concessioni edilizie e autorizzazioni:

 

7 - Parere sulle domande di Concessione Edilizia: ce ne sono 5. Il Pres. della Commissione, G. Ferrari (FI), illustra i punti sottolineando che su quattro la Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ (e quindi non vi è discussione) mentre uno viene presentato con PARERE NEGATIVO in quanto l'unico voto a favore è stato il suo. Contesta la mozione presentata da Pavoni poiché inutile in quanto la Commissione aveva già stabilito che l'argomento sarebbe stato trattato in una delle prossime sedute.

Interventi dei consiglieri:

Fumagalli (M): su affermazioni di Ferrari (FI): la storia è assai lunga e nulla vieta che dopo la Commissione si facciano mozioni sull'argomento dibattuto.

Pavoni (DS): su affermazioni di Ferrari (FI): la mozione si riferiva in modo esplicito ai lavori della Commissione e nessuno intendeva colorarla politicamente, tanto è vero che era andato da Ferrari a chiedere di sottoscriverla ma lui aveva rifiutato.

 

a) via dei Missaglia Le Terrazze / Esselunga: questo punto era stato precedentemente rinviato per insufficiente documentazione pervenuta. Riguarda la sistemazione di un'area a verde. La Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ

Si vota il punto a):

36 Favorevoli -- 0 Contrari -- 2 Astenuti (PRC)

APPROVATA

 

b) c) via Quintosole: riguardano un'area a verde e una illuminazione. I due punti sono stati trattati insieme. La Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ

Si vota il punto b):

37 Favorevoli -- 0 Contrari -- 1 Astenuti (Armanini di PRC)

APPROVATA

Si vota il punto c):

37 Favorevoli -- 0 Contrari -- 1 Astenuti (Armanini di PRC)

APPROVATA

 

d) via Barrili: un cambio di destinazione d'uso. La Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ

Si vota il punto d):

36 Favorevoli -- 0 Contrari -- 2 Astenuti (Armanini di PRC e Apuzzo di LDP)

APPROVATA

 

e) viale Cermenate - installazione di ripetitore per telefonia cellulare: questo punto viene presentato con PARERE NEGATIVO della Commissione in quanto l'unico voto a favore è stato quello di Ferrari (FI) Pres. di Commissione.

Intervengono i consiglieri:

Apuzzo (LDP): invita a votare contro le antenne, sarebbe un segnale importante da parte del C.d.Z. 5. Ricorda inoltre il dibattito svoltosi qualche mese fa sulle antenne.

Gandolfi (DS): chiede a Ferrari (FI) di chiarire bene che siccome la Commissione ha espresso PARERE NEGATIVO il voto del C.d.Z. si riferisce al parere della Commissione, quindi chi è contrario alle antenne dovrà votare a favore del parere negativo. Ricorda che in Commissione solo Ferrari (FI) era favorevole, mentre gli altri componenti della Commissione, tra cui colleghi di maggioranza di Ferrari, erano in parte per l'astensione ed in parte contrari. Sul caso in questione ricorda che l'antenna verrebbe posizionata proprio di fronte ad un edificio scolastico con più di 500 studenti. In mancanza di dati certi invita il C.d.Z. a sposare il "principio di cautela".

Revelli (FI): era assente alla Commissione ma se fosse stato presente avrebbe votato a favore. Dice che non è corretto parlare di "inquinamento elettromagnetico" ed è più corretto parlare di "effetti elettromagnetici". Si tratta di risorse del futuro in un periodo in cui vi è scarsità di risorse. Contrario al "terrorismo scientifico". Cita un convegno a cui ha assistito (Apuzzo lo interrompe dicendo che quel convegno era sponsorizzato da un gestore di telefonia cellulare). In caso passasse la posizione contraria alle antenne sarebbe uno spreco di soldi. Voterà a favore dell'installazione dell'antenna, quindi contro il parere della Commissione.

Armanini (PRC): il discorso di Revelli è fuori luogo, noi discutiamo di una concessione edilizia. Invita ad avere una visione più ampia del problema invitando a fare uno studio sui luoghi idonei alle installazioni lontani dai centri abitati.

Pavoni (DS): non è solo un fatto edilizio. In Commissione non siamo stati informati a sufficienza: mancavano i pareri espressi dagli organismi tecnici (ASL e ARPA).

Zolla (AN): condivide il rilievo fatto da Pavoni (DS) sulla documentazione scarsa: il C.d.Z. deve avere anche informazioni tecniche. Condivide anche discorso di Revelli (FI), ma sottolinea che ci sono ancora troppe incertezze in materia e quindi conferma la sua astensione.

Rusconi (AN): conferma posizione espressa da Zolla e dice che in mancanza di certezze la prudenza non è mai troppa. Conferma la sua astensione.

Luccietto (FI): al C.d.Z. non sono stati forniti dati importanti come la potenza d'uscita dell'antenna. Nella scuola di fronte ci sono alunni dai 3 ai 18 anni. Conferma sua astensione e dichiara che FI lascia libertà di voto.

Pessognelli (Pres. C.d.Z. 5): in passato fece una battaglia contro l'ENEL. Sposa in pieno il principio di cautela, soprattutto per il fatto che nella scuola ci sono più di 500 alunni e che è a circa 80 metri di distanza. Annuncia il suo parere contrario alle antenne e quindi favorevole al parere negativo della Commissione.

Ferrari (FI) Pres. Comm. (replica): conferma che effettivamente capita spesso che le informazioni che vengono inviate dal centro sono carenti e ciò è dovuto ai tempi ridotti e al fatto che i pareri di altri organismi e istituzioni vengono resi noti in sede di Conferenza dei Servizi. Ricorda che in passata legislatura la sua Commissione (all'epoca era la Sanità) aveva organizzato due convegni sull'elettromagnetismo. È inutile posizionare le antenne in aperta campagna. Servono in città dove ci sono gli utenti.

Si vota il PARERE NEGATIVO della Commissione:

19 Favorevoli (CS, Morana, D'Ambrosio, Marzocco, Caime, Papa, Pessognelli)

7 Contrari

11 Astenuti

APPROVATO IL PARERE NEGATIVO:

QUINDI RESPINTA LA RICHIESTA DELL'ANTENNA

 

 

 

Proposte della Commissione SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA, VOLONTARIATO, PROBLEMATICHE GIOVANILI:

 

8 - Commissione Servizi Sociali - Delibera inerente le iniziative dei mesi novembre e dicembre 2002: il Presidente della Commissione, G. Maschio (FI), illustra il punto. I progetti in oggetto sono:

1) Progetto "Pollicino" dell'Associazione L'Impronta: periodo da 15 novembre a 30 dicembre al quartiere Gratosoglio e Le Terrazze. Proposta di erogazione di 2000,00 euro IVA compresa.

2) Progetto "Intrattenimento teatrale e danza" del Teatro delle Moire da tenersi presso il Teatro Asteria. Proposta di erogazione di 3000,00 euro IVA compresa.

Annuncia che la Commissione ha espresso il PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ.

Gandolfi (DS): ricorda che in Commissione si era approvato all'unanimità un terzo progetto proposto dal CRT e inerente "Progetto di laboratorio teatrale integrato per disabili" per un ammontare di 1088,90 euro IVA compresa, che però non è presente in delibera. Ne chiede le ragioni.

Maschio (FI) Pres. Comm. (risponde): spiega a Gandolfi (DS) che purtroppo quell'iniziativa del CRT si sarebbe dovuta svolgere presso il carcere di Bollate, fuori dal territorio della Zona 5 e quindi era per noi impossibile deliberarla.

De Allegri (DS): ricorda che anche se c'è stato voto all'unanimità in Commissione, il dibattito è comunque possibile trattandosi di delibera di spesa.

Berdot (DS): sottolinea che a causa del perdurare della non agibilità del Teatro Ringhiera il C.d.Z. 5 si trova troppo spesso costretto a rivolgersi a teatri privati con un costo notevole. Sottolinea quindi la necessità di recuperare quanto prima il Teatro Ringhiera. Annuncia la sua astensione.

Pavoni (DS): in mancanza della agibilità del Teatro Ringhiera sarebbe utile stipulare delle convenzioni con i privati allo scopo di ridurre i costi per la zona.

Ferrari (FI): informa Pavoni (DS) che la zona 5 ha già stipulato una convenzione con il Teatro Asteria che fa un prezzo ridotto al C.d.Z. 5. Siamo tutti d'accordo che sarebbe meglio avere a disposizione il Teatro Ringhiera, purtroppo ora non è possibile perché non è agibile.

Si vota la delibera:

34 Favorevoli -- 0 Contrari -- 3 Astenuti (PRC e Berdot dei DS)

APPROVATO

 

 

 

Proposte della Commissione CULTURA, SCUOLA, EDUCAZIONE:

 

9 - Commissione Cultura, Scuola, Educazione - Delibera inerente le iniziative dei mesi novembre e dicembre 2002: il Presidente della Commissione, S. Marzocco (FI), illustra il punto. I progetti in oggetto sono:

1) Progetto "Il presepe nei secoli e nelle culture" dell'Associazione Arting per un costo complessivo di 2592,00 euro IVA compresa; la Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ;

2) Progetto "Junior day" per una un costo complessivo di 4900,00 euro IVA compresa; la Commissione ha espresso PARERE NEGATIVO.

Su questo punto il Presidente della Commissione, S. Marzocco (FI), informa che rispetto alla serata della Commissione vi sono elementi nuovi ed è per questa ragione che l'ha portata in C.d.Z. nonostante il parere negativo: il centro Asteria ha concesso l'uso gratuito del Teatro; inoltre gli operatori verranno finanziati dal settore centrale preposto. Il costo complessivo però rimane immutato.

3) Progetto "Educazione musicale nelle scuole materne" realizzato da docenti del Conservatorio di Milano. si tratta di una mostra. Si chiede la disponibilità della sala consiliare di viale Tibaldi. La Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ;

4) Progetto "Biblioteca scolastica" presso la scuola materna S. Giacomo, per un costo complessivo di 500,00 euro IVA compresa; la Commissione ha espresso PARERE FAVOREVOLE ALL'UNANIMITÀ nella seduta del 26.06.2002.

Intervengono i consiglieri:

Berdot (DS): ricorda che in Commissione erano state mostrate due proposte per il punto 2) di cui una prevedeva la partecipazione dei bambini. Ma in votazione è stata portata l'altra più passiva.

Gandolfi (DS): in delibera si fa riferimento alla Commissione del 15.10.2002 ma la Commissione Cultura non si è mai riunita in quella data, le riunioni infatti sono state il 16.11.2002, il 23.11.2002 congiunta con la Commercio e il 30.11.2002: ed è nella Commissione del 30 che abbiamo discusso i progetti in esame. La questione posta in Commissione per il punto 2) era sulla qualità del progetto rispetto a quello alternativo. Sottolinea l'effetto perverso del peso del voto di astensione che in Commissione si univa al peso del voto contrario all'iniziativa, mentre in C.d.Z. essendo espresso sul PARERE CONTRARIO della Commissione, si somma al voto contrario al parere e quindi a favore dell'iniziativa stessa. Chiede che si proceda al voto per punti separati.

Rusconi (AN): in Commissione AN si era astenuta per questioni che erano in sospeso sul bilancio, ora risolte. Rimane tuttavia perplesso che al punto 2) i costi siano rimasti immutati nonostante gli elementi nuovi intervenuti.

Zolla (AN): chiede quale sia la data esatta in cui si è svolta la Commissione (gli viene risposto che la data è quella del 30.11.2002 come corretto da Gandolfi) Qualche giorno prima nella sua Commissione (ambiente) erano stati sollevati dubbi sulla disponibilità di fondi con l'aggiunta di gravi accuse sulla trasparenza fatte da parte di alcuni consiglieri di FI. Annuncia il suo voto di astensione su tutti i punti.

Zucco (FI): rinunciare ai punti in delibera sarebbe come buttare via fondi a disposizione. Invita a votare a favore di tutte le iniziative.

Marzocco (FI) Pres. Comm. (risponde): ribadisce che l'altro progetto illustrato in Commissione si riferiva a una iniziativa proposta dall'assessorato che non è poi stata più portata avanti e quindi non può ritenersi una alternativa al punto 2) della delibera. Lo spettacolo non è solo "passivo", ci sono anche delle testimonianze interessanti. La situazione del Bilancio all'epoca della Commissione era analoga a quella della Commissione servizi sociali appena approvata.

Si vota per punti separati:

1) si vota per il punto 1:

28 Favorevoli (CS, FI, CCD, LN) -- 1 Contrari (D'Ambrosio di AN) -- 6 Astenuti (AN, PRC, Berdot dei DS)

APPROVATO

2) si vota per il punto 2 sul PARERE NEGATIVO della Commissione:

18 Favorevoli (CS, AN) -- 17 Contrari (FI, CCD, LN) -- 0 Astenuti

APPROVATO IL PARERE NEGATIVO:

RESPINTA L'INIZIATIVA

3) si vota per il punto 3:

32 Favorevoli -- 0 Contrari -- 2 Astenuti (Zolla e D'Ambrosio di AN)

APPROVATO

4) si vota per il punto 4:

33 Favorevoli -- 0 Contrari -- 1 Astenuti (Zolla di AN)

APPROVATO

 

 

 

Luccietto (FI): vista l'ora tarda (è l'1.00 passata) propone il rinvio dei punti rimasti in testa al prossimo C.d.Z. 5 in prima convocazione.

La proposta viene approvata all'unanimità.

Il C.d.Z. 5 si chiude e i punti rimasti sono rinviati al prossimo C.d.Z. 5.

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail