a cura di Luca Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter e la riceverai gratuitamente nella tua E-mail

 

 

Resoconto del Consiglio di Zona 5 del 13/12/2001

 

Interventi dei cittadini: nessuno

 

A causa della bufera di neve il Consiglio inizia con circa n'ora di ritardo. Il primo appello fatto alle 21.10, infatti, vede presenti solo 16 consiglieri. Al secondo appello, effettuato alle 21.38, sono presenti 26 consiglieri, il numero è sufficiente per dare inizio alla seduta.

Appello: 26 presenti

 

1 - Approvazione dei verbali: nessuno.

 

2 - Comunicazioni del Presidente: nessuna.

 

 

Comunicazioni dei Consiglieri:

intervengono i consiglieri:

Gandolfi (DS): INTERROGAZIONE e ISTANZA con Oggetto: " C.T.S. STADERA: mancanza di un personal computer " --- ISTANZA con Oggetto: " SEGNALETICA ORIZZONTALE: in via Zamenhof nell'incrocio con via Brioschi " --- ISTANZA con Oggetto: " AUTO ABBANDONATE: via Ripamonti - via Chiesa Rossa - via Banfi " --- chiede, verbalmente, se la zona riceve le convocazioni delle Commissioni centrali e, avendone avuto conferma dal Presidente, chiede come mai non vengano esposte in bacheca come previsto dall'Art. 7 punto 5 del Regolamento delle Commissioni Consiliari, invitando a provvedere in tal senso.

Pavoni (DS): comunica al Consiglio che ha ricevuto notizie telefoniche dai consiglieri Berdot e Muzzana che, causa la neve, sono impossibilitati a venire --- INTERROGAZIONE con Oggetto: " sosta in doppia fila ".

Fumagalli (Margherita): interviene solo verbalmente sul cotenuto dei manifesti della manifestazione svoltasi il 10/12/2001 dal titolo "One American Nite"

 

Marzocco (capogruppo di FI) chiede una sospensione del consiglio per una riunione di maggioranza, vista l'impossibilità di farla prima del consiglio causa mancanza delle persone per i problemi della nevicata.

Il consiglio viene sospeso alle 21.57

Il Consilgio riprende alle 22.30

 

 

3 - Patrocinio gratuito e contributo per un importo di L. 3.600.000 IVA compresa, dell'iniziativa del 17/12/2001 denominata "Serata-concerto a favore delle vittime della tragedia di LINATE": mancando il Presidente della Commissione SPORT e TEMPO LIBERO il punto viene illustrato dal Presidente del C.d.Z. 5.

Intervengono i consiglieri: Berti (PRC), Gandolfi (DS), Armanini (PRC), Apuzzo (LDP), Marzocco (FI), Fumagalli (Margherita), Pavoni (DS), Rusconi (AN).

Berti (PRC) e Gandolfi (DS) chiedono come mai, se stasera ci viene chiesto un contributo per la pubblicizzazione, gli inviti sono già stati stampati e distribuiti, tanto è vero che ciascun consigliere li ha trovati in casella.

Armanini (PRC) e Apuzzo (LDP) sottolineano come sia stata di dubbio gusto la presenza tra gli sponsor della manifestazione della SEA che, insieme al suo Presidente Fossa, è attualmente indagata per omicidio colposo per la tragedia di Linate. Viene inoltre rilevato che ancora una volta si vanno a dare soldi alla Prime Time srl, di cui si è già discusso per l'iniziativa "One American Nite".

Marzocco (FI), definisce "delirante" l'intervento di Armanini, e dice che l'evento non è organizzato dalla Prime Time srl, ma da altra società, come risulta dagli inviti.

Gandolfi (DS) interviene nuovamente per precisare che effettivamente sia sugli inviti che in delibera non compare la Prime Time srl, tuttavia conferma che in Commissione il Presidente ci aveva detto che la richiesta veniva da tale società e aveva mostrato anche la carta intestata giunta con la richiesta di finanziamento.

Rusconi (AN), definisce "pasticciata" la delibera; rileva come si tratti di una iniziativa interzonale e che quindi i costi debbano essere coperti dall'assessorato al decentramento e non dalle zone che meglio potrebbero impiegare tali soldi.

 

Berti (PRC) chiede una sospensione del consiglio per una riunione di minoranza.

Il consiglio viene sospeso

Il Consilgio riprende alle 23.18

 

Pavoni (DS) comunica che il centrosinistra si asterrà per la scarsa chiarezza sugli organizzatori dell'evento, visto che in comissione risultava essere la Prime Time srl.

Berti (PRC) conferma il voto contrario per gli stessi motivi.

 

si vota il punto 3:

14 favorevoli (FI) - 2 contrario (PRC) - 11 astenuti (DS, Margherita, LDP, AN)

APPROVATO

(per un solo voto)

 

 

4 - Sollecito per la richiesta di certificazione di agibilità dei C.T.S. di zona 5: il Presidente del C.d.Z. annuncia che il punto non può essere trattato perché non si è fatto in tempo a preparare la documentazione.

 

 

5 - 1° Delibera di programma e di indirizzo della Commissione SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA E VOLONTARIATO, PROBLEMATICHE GIOVANILI: mancando il Presidente della Commissione il punto viene illustrato dal Presidente del C.d.Z. 5.

Intervengono i consiglieri: Fumagalli (M), Gandolfi (DS), Rapillo (M), Ferrari (FI).

Fumagalli (M) e Gandolfi (DS), chiedono le ragioni, mai chiarite, dei continui ritiri di tale delibera che inizialmente era prevista per il periodo ottobre/dicembre e che viene ora votata a metà dicembre. Gandolfi fa inoltre rilevare come questa sia l'unica delibera in cui i costi siano riportati anche con i valori in Euro, si complimenta per questa attenzione che era presente fin dal mese di ottobre quando era stata presentata per la prima volta; tuttavia ricorda che i valori in Euro devono sempre essere riportati con i due decimali dopo la virgola e chiede che si provveda.

Rapillo (M), chiede come mai non sia stata compresa la richiesta dell'associazione Gong, vista la nuova disponibilità di denaro della commissione derivata dalla cancellazione di alcune iniziative previste inizialmente ma ormai scadute nei tempi.

Ferrari (FI), "spiega" che il primo rinvio è stato fatto per "maggiori approfondimenti e per modifiche in Commissione".

Il centrosinistra ritiene ancora poco chiare le spiegazioni date, anche perché il punto è stato ritirato più di una volta.

si vota il punto 5:

18 favorevoli (FI, AN) - 9 contrario (DS, Margherita, LDP, PRC) - 0 astenuti

APPROVATO

 

 

6 - 3° Delibera di programma della Commissione SPORT E TEMPO LIBERO per il periodo dicembre 2001: mancando il Presidente della Commissione SPORT e TEMPO LIBERO il punto viene illustrato dal Presidente del C.d.Z. 5.

Intervengono i consiglieri: Gandolfi (DS), Fumagalli (M), Rusconi (AN).

Gandolfi (DS), avendo preso parte ai lavori della Commissione, si dice stupito di quello che legge in delibera e fa i seguenti rilievi: per il punto 1 (US La Rossa), in Commissione si era votato unanimente per l'astensione, dandole un significato di "riserva", poiché pur valutando unanimemente positivamente l'iniziativa in essa mancavano degli elementi fondamentali che nel caso fossero sopraggiunti prima del Consiglio avrebbero tramutato il parere di astensione in positivo. Domanda se tali elementi sono stati forniti e come mai da L. 3.100.000 IVA compresa decisi in commissione si è passati a L. 3.000.000 IVA compresa nella delibera. Per il punto 2 (Forza e Coraggio), ricorda che in commissione si era approvato all'unanimità un contributo di L. 3.600.000 IVA compresa, mentre in delibera c'è la cifra di L. 2.400.000 IVA compresa. Per il punto 3 (GS Frogmontegani), ricorda che in commissione si era approvato all'unanimità un contributo di L. 3.600.000 IVA compresa, mentre in delibera c'è la cifra di L. 3.000.000 IVA compresa. Ne chiede le ragioni. Infine, il punto 4, è quello che lascia maggiormente perplessi, perché ci si trova in delibera una iniziativa che chiede L. 25.000.000 IVA compresa che in commissione era stata bocciata dallo stesso presidente di commissione e non aveva avuto alcun parere favorevole, per una mancanza toltale degli elementi fondamentali, fatta eccezione per la cifra richiesta che, per altro, era di L. 20.000.000. Inaccettabile proporre in delibera questo punto, senza neanche specificare che in commissione era stata bocciata.

Chiede che vegano spiegate le discrepanze e che poi si voti per punti separati.

Rusconi (AN) condivide i rilievi fatti da Gandolfi e propone un emendamento soppressivo del punto 4 della delibera.

Camilleri (Lega) (fa le veci del Pres. di Commissione) spiega che sono giunte delle integrazioni al punto 1 che hanno fornito gli elementi mancanti; il punto 2 è stato ridotto perché non tutto quello richiesto era finanziabile; il punto 4 è stato proposto perché sono giunte delle integrazioni che hanno precisato il luogo (la discoteca in piazza XXIV maggio) e altri elementi.

Gandolfi (DS), si dice soddisfatto per il punto 1 e 2, chiede ancora spiegazioni per il punto 3, e giudica inaccettabile che comunque si porti in delibera al punto 4 una iniziativa che in commissione aveva avuto parere contrario unanime (tra astensioni e contrari) senza che prima la si approfondisca nuovamente in commissione.

Camilleri (Lega) non ha spiegazioni per la riduzione del punto 3.

 

Si vota l'emendamento Rusconi soppressivo del punto 4

13 favorevoli (AN, DS, Margherita, LDP, PRC) - 14 contrari (FI, Lega) - 0 astenuti

RESPINTO

(per un solo voto)

 

Per protesta, prima del voto della delibera nel suo complesso, i gruppi politici di AN, DS, Margherita, LDP, PRC, abbandonano l'aula.

 

Manca il numero legale e la seduta viene chiusa alle 0.15.

I punti rimasti non discussi verranno inseriti nuovamente in testa all'O.d.G. della prossima seduta e trattati in seconda convocazione (non c'è quindi bisogno del numero legale per la loro trattazione).

 

        

Luca Gandolfi - Dottore in Scienze Politiche

c/o Consiglio di Zona 5 - v.le Tibaldi 41  20136 Milano MI

E-Mail