Lettera pubblicata su

MILANO Corriere della Sera di domenica 28/04/2002

 

SENSO CIVICO

Dare il buon esempio

Vorrei esprimere il mio dissenso nei confronti dell'atteggiamento proposto dalla signora Sandra Faioli (lettera del 25.4.2002), la quale affermava che avrebbe raccolto le deiezioni del suo cane solo dopo che anche "gli altri" avessero tenuto comportamenti civili.

Se vogliamo migliorare la nostra città non possiamo aspettare che siano "gli altri" a essere corretti, tocca infatti a ciascuno di noi adottare nei comportamenti quotidiani il massimo senso civico in modo da dare il buon esempio.

Luca Gandolfi

 

Il testo originale della lettera:

SENSO CIVICO

Dare il buon esempio

Vorrei esprimere il mio dissenso nei confronti dell'atteggiamento proposto dalla Sig.ra Sandra Faioli (lettera del 25/04/2002) la quale affermava che avrebbe raccolto le deiezioni del suo cane solo dopo che anche "gli altri" avessero tenuto comportamenti civili.

Se vogliamo migliorare la nostra città non possiamo aspettare che siano "gli altri" a essere corretti, tocca infatti a ciascuno di noi adottare nei comportamenti quotidiani il massimo senso civico in modo tale che ciò sia di buon esempio.

All'atto pratico ciò vuole anche dire portare il proprio cane negli idonei spazi e qualora, strada facendo, il nostro migliore amico decida di fare un bisognino, essere pronti a raccoglierlo con l'apposita paletta (o strumenti analoghi) onde evitare che altri passanti siano costretti a fare lo slalom per evitare "il regalino".

Certo, sarebbe bello vivere in città in cui ciascuno ha il necessario senso civico per adottare simili comportamenti senza il bisogno di leggi con relativi controlli e sanzioni, ma ciò rimarrà un sogno fino a quando ci sarà qualcuno che ritiene giusto posticipare comportamenti civili solo dopo averli visti adottare "dagli altri".

Luca Gandolfi